Capodanno a Gallipoli, lo sparo del “Pupo”

La tradizione del “Pupo” o “Pupu” di cartapesta di Gallipoli, prevede che venga impagliato un fantoccio, che sembri vecchio e malato oppure ricordi qualche popolare personaggio noto alla cronaca. Successivamente, la notte del 31 a mezzanotte, viene messo a fuoco con petardi e nella cittadina si dà il via ai festeggiamenti per il nuovo anno.

“Un giorno nella storia” nel parco archeologico salentino Kalòs

Il parco archeologico salentino Kalòs, si distingue per una particolare iniziativa al suo interno: “Un giorno nella storia” . Quest’evento, atteso soprattutto dai ragazzi, si propone di far rivivere, attraverso attività manuali programmate e racconti di guide specializzate, le usanze dei popoli che hanno vissuto in quest’area.

La festa di Santa Cristina a Gallipoli (24 Luglio)

A Gallipoli, a luglio, tutta la città è il festa in ricordo del miracolo di Santa Cristina. Barnacarelle, luminarie, spettacoli, concerti e profumi tra le starde, accompagnano i riti religiosi canonici. La festa di Santa Cristina a Gallipoli è un momento di convivialità tra gli abitanti del paese e i visitatori stagionali.

I coraggiosi Martiri di Otranto

La fede dei coraggiosi fedeli cristiani di Otranto, li condusse il 28 luglio 1480 a difendere le mura della loro città e le loro donne dalla furia devastatrice degli ottomani. Il loro sacrificio e la loro devozione alla loro città e alla fede cristiana è oggi il simbolo di Otranto ed una delle sue storie più suggestive.