“Itinerari organistici” a Bologna, XXXI edizione

Ritorna la rassegna musicale “Itinerari Organistici nella Provincia di Bologna” giunta nel 2011 alla sua XXXI edizione e realizzata proseguendo le collaborazioni con l’Accademia Internazionale per Organo di S.Martino (Bologna), il Museo della Musica e il Festival “Nuovi Orizzonti Sonori”.
Il programma della rassegna prevede numerosi appuntamenti nelle Chiese dell’Appennino per il mese di agosto.
Si comincia Mercoledì 3 agosto 2011, al Santuario della Madonna della Serra di Ripoli (San Benedetto Val di Sambro) con un concerto per oboe inglese con organo.

Seguiranno gli appuntamenti di:
Sabato 6 agosto, alla Chiesa di San Martino di Trasasso (Monzuno), dove sarà anche presentato il volume “Trasasso”;
Lunedì 15 agosto nella Chiesa di San Michele Arcangelo di Brigola di Monzuno, Lidia Cremona eseguirà musiche di Donne compositrici del 1700.

Mercoledì 17 agosto, a Pian del Voglio, organo clavicembalo e violoncello con Irene De Ruvo insieme a Mauro Valli
Giovedì 18 agosto nella Chiesa di Santo Stefano di Scascoli (Loiano), per soprano e clavicembalo
Giovedì 25 agosto l’organista del Duomo di Milano Emanuele Vianelli, suonerà a Monzuno
Sabato 27 agosto a Boschi di Granaglione, nella Chiesa di Sant’Agostino, concerto per soprano e organo

Da Lunedì 29 agosto a Mercoledì 31 agosto, a Porretta Terme, serate del Festival “Nuovi Orizzonti Sonori” 2011 al Teatro Testoni e concerti nella Chiesa di Santa Maria Maddalena e nella Chiesa dei Frati Cappuccini.

Gli organi sono gli strumenti musicali più antichi e nobili usati nelle celebrazioni liturgiche in particolare. Le chiese italiane sono ricche di esemplari davvero unici e inimitabili. La loro musica, la loro armonia rendono le messe e le celebrazioni in genere più emozionanti e coinvolgenti.

Un Festival interamente dedicato a questo strumento è dunque qiualcosa di unico e irrinunciabile, soprattutto in questo periodo di vacanza, dove lo spirito, oltre che il corpo, ha bisogno di ritemprarsi. E per far questo, cosa c’è di meglio dell’ascolto di una buona musica, magari d’organo?

Tour consigliati