I sette peccati capitali si mostrano nell’arte contemporanea. Da lunedì 10 dicembre 2007 il Complesso di Archeologia Industriale “Il Borgo” di Vietri sul Mare – una volta convento di clausura, poi carcere e infine opificio per la produzione della celebre ceramica Vietrese – ospiterà Vizi d’Arte – Peccati Capitali, la rassegna d’arte contemporanea che vede trenta artisti, esponenti di tutte le principali correnti e tendenze, cimentarsi nell’interpretazione dei Sette Peccati Capitali.

Vizi d’Arte è un appuntamento itinerante che ha toccato già molte location prestigiose: Fiuggi, Positano, Ravello, Amalfi, Sorrento, Napoli fino appunto a Vietri sul Mare.

Opere – quelle della mostra – che raccontano emozioni, passioni, coinvolgimenti, rifiuti, legati ai Vizi Capitali. La mostra, organizzata da Beppe Palomba per l’Accademia della Bussola, presenta una panoramica dei lavori di ciascuno degli Artisti che hanno voluto cimentarsi con accidia, avarizia, ira, lussuria, gola, superbia e invidia, secondo i propri stili preferiti.

L’appuntamento vede tanti nomi celebri, in primis quello di Gino Paoli. Per l’occasione, il cantante ha realizzato tre opere Lussuria, Invidia e Gola. E poi le sculture del medico salernitano Mastroberti, le pitto-sculture di Angelo De Boni e Fabio Cocchia, la poesia visiva di Marco Josto Agus, le figure tormentate di Lorenzo Corbo, le marine metafisiche di Lorenzo Cataneo, il fondo oro di Elena Cicchetti, le evocazioni di Umberto Gorirossi e di Federica Filippi, le visioni oniriche di Emilio Socci, le invenzioni emozionali di M. Teresa Kindjarsky, i lavori “teatrali” di Rosario Vesco, i dettagli di Ennio Zangheri, le incursioni digitali di Tommaso Tucci, i surreali acquerelli della tedesca Ariane Schuchardt e quelli aerei, impalpabili di Carlo Crasto, lo sperimentalismo cromatico di Umberto Mazzone, le classiche atmosfere di Albert Edwin Flury, le scene surreali di Rosalba Frega, la vigoria cromatica di Laura Libera Lupo, i ritratti ravvicinati di Stefania Ormas, il neo-naif di Elio Gervasi.

La mostra resterà aperta tutti i giorni sino al 15 Gennaio 2008. Orari di apertura dal lunedì al sabato: dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Tour consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CAPTCHA Image
Reload Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.