Gauguin a Roma.

gaug.bmp

A Roma è in mostra fino al 3 febbraio ”Paul Gauguin. Artista di mito e sogno”, un vero “evento”, se pensate che nei soli primi quattro giorni di apertura 8 (ad ottobre) oltre 18mila persone si sono precipitate a visitare la mostra, e nel primo mese la quota è arrivata a 80mila.
L’affluenza non è un caso, la mostra è d’eccezione: il percorso espositivo è una summa della vita artistica del pittore, sono in esposizione ben 150 opere, tra oli, disegni, sculture e ceramiche.
Il tratto della sua mano di Gauguin forma immagini che evocano una mitica Età dell’Oro, tra cultura occidentale e tradizioni esotiche, espressa con l’innovazioni del suo linguaggio pittorico.

La sua vita ben presto viene influenzata dal desiderio di viaggiare, e dai suoi viaggi sarà influenzata anche la sua arte; inizia a visitare paesi esotici e con l’amico Laval raggiunge Martinica.

Soggiorna due anni a Tahiti, nell’isola dell’Oceano Pacifico scriverà anche un racconto autobiografico “Noa Noa”, ma una malattia agli occhi presto,però, lo costringe a far ritorno a Parigi.

I frutti di queste esperienze lontane dalla francia sono tutte presenti nella mostra romana, e anche molto di più.

La mostra è aperta dal lunedì al giovedì 9.30 –19.30; venerdì e sabato 9.30 – 23.30; domenica 9.30 – 20.30 presso il Museo Vittoriano.
info 06.6780664

Tour consigliati