IMG_9123La città di Bisceglie (Bari) celebra il Venerdì Santo del 2 aprile con la Processione dei Misteri che rappresenta la Passione di Cristo.

Otto statue di altrettante parrocchie cittadine si avviano in processione per confluire poi in Piazza Vittorio Emanuele dove rappresentano i vari momenti della Passione di Gesù: Gesù nell’orto, Gesù alla colonna della flagellazione, Ecce Homo, la Veronica, San Pietro con il gallo, il Calvario, la deposizione, Gesù nella culla ormai morto.

Una manifestazione religiosa di alto valore spirituale.

E’ il momento dell’ultimoIncontro tra Gesù e sua Madre prima della crocifissione.

Il Maestro, recante la croce sulle spalle, pronto all’atroce supplizio redentore, compie il suo ultimo cammino incrociando lo sguardo amorevole e mesto di Maria, l’Addolorata, rappresentata con un pugnale conficcato nel petto a testimoniare il dolore per la sorte del figlio.

La statua della Madonna si avvia verso l’incontro con suo figlio verso le ore 07,00 dalla Cattedrale mentre quella del Cristo con la croce s’incammina dalle ore 09:00 dalla Chiesa di San Lorenzo.

Il momento topico dell’appuntamento saliente della Settimana Santa biscegliese è quello del bacio del figlio a sua Madre.

La tradizione vuole che le due statue, dopo l’incontro, continuino il loro cammino, sempre separato, visitando anch’esse, come i numerosi fedeli, i cosiddetti sepolcri in alcune chiese cittadine.

Tour consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CAPTCHA Image
Reload Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.