Seggiova e Pista Camosci a ValtortaLa primavera sembra bussare, le temperature di questi ultimi giorni confermano che l’inverno sembra essere passato. Ma per gli amanti della montagna e della neve c’è ancora tempo e tante occasioni di divertimento. Soprattutto nelle alpi bergamasche, che pullunano di strutture sciistiche all’avanguardia e ofrono servizi e soggiorni di assoluto relax e divertimento anche a marzo. Eccone alcuni esempi.
Il panoramico anfiteatro bianco delle montagne bergamasche in Val Seriana offre la fantastica visione di due meravigliosi scenari sciistici con comodità di accesso dai principali centri urbani della Lombardia.
Le numerosissime e lunghe piste del Monte Pora, tutte con web-cam, per complessivi 35 km., di svariata difficoltà, sono servite da otto moderni impianti di risalita (tra seggiovie multiple e sciovie), che consentono di salire sino a sfiorare i duemila metri di quota a Cima Fora, da dove partono le piste “rosse” di Coppa Europa “Fausto Radici” 1 e 2. E da qui lanciarsi a raggiera giù verso il muro della “nera” di Colle Vareno per i più esperti, Pian dell’Asen, Malga Alta, Pian del Termen e Valzelli lungo cinque direttrici principali articolate in 19 consistenti tracciati dallo spesso manto bianco ben battuto da dicembre ad aprile e tutti serviti da un efficace sistema di innevamento programmato.
Eccellenti strutture per l’ospitalità ed il ristoro, due tracciati baby, ottimi servizi per il noleggio di attrezzature e sci, uno spettacolare snowpark con relativa “chill out zone” e “after ski“. Nelle giornate di cielo sereno, tutto attorno è una autentica esplosione di luci e di sole, principale peculiarità della ski-area gradita anche ai non sciatori, che possono bearsi fra salutari passeggiate con le ciaspole e soste-relax in uno dei tanti solarium. Non per nulla lo slogan internazionale di Presolana-Montepora è “Ski,Snow,Sun”: sci,neve,sole.
Per quanti amano le sensazioni forti, possibili anche favolose escursioni, sia diurne che al chiaro di luna a bordo di motoslitte biposto lungo le stradine tra i pascoli e i boschi di aghifogli. E, a fine gita, sarà possibile cenare presso uno dei tanti rifugi per gustare i menù tipici della montagna bergamasca.
E se proprio la voglia di neve è veramente inesauribile, ogni venerdì sera gli appassionati hanno modo di effettuare indimenticabili discese alla luce artificiale lungo la pista Pian del Termen e nell’attiguo parco delle tavole da neve, in uno scenario così suggestivo da ricordare l’incantato mondo delle fiabe nordiche.

Tour consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CAPTCHA Image
Reload Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.