Consigli utili per viaggiare in Puglia

piazza-duomo-lecce

Piazza Duomo a Lecce (Puglia)

La Puglia si è imposta nel 2009 tra le destinazioni di viaggio principali, prescelta sia da turisti italiani che da stranieri. Lonely Planet, tra le più attendibili guide di viaggio del settore turistico, ha addirittura inserito uno dei suoi capoluoghi, Lecce, come unica città italiana tra le prime 10 destinazioni consigliate per il 2010.
Il territorio della Puglia però, è così vasto e variegato che decidere dove recarsi può risultare una scelta difficile. Come decidere allora?

Ecco a voi qualche utile consiglio…


Innanzitutto è preferibile scegliere il tipo di itinerario da svolgere: naturalistico, artistico, storico, eno-gastronomico, religioso o termale e a seconda della scelta pianificare il viaggio.

Se siete amanti della natura, la Puglia offre un territorio piuttosto diversificato che include rilievi (monti della Daunia); aree collinari (le Murge); ampie vallate e pianure come la Valle d’Itria, il Tavoliere di Lecce e la piana Messapica all’altezza di Brindisi; litorali costieri di ineguagliabile bellezza, tra cui il Gargano con lo splendido Golfo di Manfredonia, unica rientranza di rilievo della costa adriatica pugliese, e la costa salentina che alterna tratti sabbiosi a tratti rocciosi sia sul versante adriatico che su quello ionico. Tra le mete più gettonate del Salento, ricordiamo Otranto sull’Adriatico e Gallipoli la perla dello Ionio, apprezzata soprattutto per le numerose attività ricreative che offre, con locali all’aperto, discoteche, dj set e happy hour in spiaggia.

Chi cerca una meta che racchiuda elementi storici e artistico-naturalistici deve assolutamente recarsi ad Ostuni, una singolare cittadina meglio nota come la città bianca, per via del colore abbacinante del suo abitato imbiancato a calce. Immersa nello splendido scenario della Valle d’Itria conserva molte tracce di antiche civiltà messapiche e japigie, elementi appartenuti alla civiltà aragonese e caratteristiche strutture rurali tra cui frantoi ipogei e antiche masserie.

Chi ricerca percorsi all’insegna dell’enogastronomia e della cucina tipica locale può affidarsi alla maestria di fornai, casari e agricoltori disseminati in tutto il territorio regionale. Tra le eccellenze locali che vi consigliamo di assaggiare, spiccano: il pane di Altamura; l’Aleatico, il Primitivo di Manduria e il Negroamaro, fiori all’occhiello della produzione vinicola; pregiati oli di oliva come quelli prodotti a Cellino a San Marco.

Tra le tappe obbligate del turismo religioso in Puglia si annoverano, invece, San Giovanni Rotondo, il Santuario della Madonna Incoronata e la Grotta dell’Arcangelo Michele nel Gargano; il Santuario dei SS. Cosimo e Damiano a Oria e il Santuario di Santa Maria Madre della Chiesa in Jaddico, in provincia di Brindisi, per citare solo alcune tra le mete più frequentate della regione.

Il turismo termale, si può apprezzare, infine, presso le terme di Santa Cesarea o presso lo stabilimento termale di Castelnuovo della Daunia.

A questo punto non resta che augurarvi buona scelta e buon viaggio in Puglia! Per chi cercasse info dettagliate può visitare il sito www.pugliaonline.it

Tour consigliati