isola-del-garda

Sono molti gli spazi verdi in Italia che spesso non sono conosciuti.

Questo da una parte costituisce un bene, perchè la poca fruibilità consente alla natura di crescere incontaminata e libera dai pesi del progresso tecnologico.

Ma non è sempre bello non conoscere i posti verdi dove soggiornare o semplicemente passeggiare, si rischia di non vivere mai quel contatto con la natura che è fondamentale per la crescita sana e “naturale” dell’uomo.

Ecco allora che il nostro paese offre pietre verdi preziose ai suoi visitatori.

In Italia, come sappiamo, ci sono giardini particolari, famosi e nascosti.

Grandi Giardini Italiani

Grandi Giardini Italiani, marchio che promuove i più importanti parchi storici visitabili, propone ora nuovi parchi all’attenzione del turista. Del circuito costituito anni fa e che comprende  oltre 70 oasi verdi sparse per la penisola fanno parte, tra gli altri, il Parco della Reggia di Caserta, il Giardino di Boboli a Firenze, la Venaria Reale di Torino e il Parco del Castello di Miramare a Trieste.

Nel 2009 entrano a far parte del network sei importanti proprietà private, tre in Lombardia, una in Umbria sul lago Trasimeno, una nel Lazio e una in Sicilia. I nuovi giardini sono: Isola del Garda (BS), Giardino Botanico Andre Heller (BS), Villa Giulini (CO) in Lombardia; il Giardino Reinhardt (PG) in Umbria, Sacro Bosco di Bomarzo (VT) nel Lazio e Canalicchio (CT) in Sicilia.

In questa sede noi accenniamo ai primi due, perle della Lombardia incastonate nello splendido scenario dei laghi.
Isola del Garda [ nella foto] è un’isola privata e luogo di rara bellezza.

La sua storia risale a molti secoli fa: ha ospitato popoli antichi, dai Romani ai Longobardi, ha accolto S. Francesco, S. Antonio da Padova, S. Bernardino da Siena e anche Dante Alighieri. Nella parte meridionale della piccola isola s’erge il suggestivo palazzo in stile neogotico-veneziano degli inizi del ‘900. Tutt’intorno i giardini all’italiana, che digradano fino al lago, con piante locali ed esotiche, essenze rare e fiori unici. Una selva armonica di pini e cipressi, di acacie e limoni. Gli attuali proprietari sono Charlotte Chetwynd Talbot e i suoi 7 figli.

Gardone Riviera

A Gardone Riviera, nello splendido contesto del Lago di Garda, sorge il Giardino Botanico Andre Heller, un incredibile giardino che può essere considerato un complesso ecologico vero e proprio, senza eguali in altri parchi e giardini botanici. Infatti, nei circa 10.000 metri quadrati, sono presenti specie botaniche di ogni parte del mondo.

Una raccolta eccezionale, resa ancora più straordinaria dalla circostanza che ciascuna specie è calata nel suo ambiente naturale, ricreato con cura. L’incredibile varietà di ambienti diversi si sposa armonicamente con le strutture artificiali ed è arricchita da sculture contemporanee e da effetti scenografici sorprendenti. Andre Heller, poeta-artista austriaco, è il custode di questo paradiso dal 1989, mentre il suo predecessore fu il dr. Arthuro Hruska, medico dentista degli Zar e dei Savoia, che nel 1901 acquistò il terreno dove tra il 1912 ed 1914 sorse il suo giardino.

Tour consigliati

One Reply to “Parchi e Giardini in Italia: terra di santi, navigatori, poeti e…parchi!”

  1. vorrei permettermi di suggerire anche il parco naturale delle orobie, da poco istituito, che comprende zone dell’alta valle Brembana e Seriana.
    ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CAPTCHA Image
Reload Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.