Giovani Artisti Bellunesi, ovvero GABLs: la manifestazione che presenterà il mondo artistico emergente degli artisti bellunesi si terrà sino all’11 gennaio 2009, a Belluno, appunto, presso la prestigiosa sede espositiva di Palazzo Crepadona.
Qui saranno visibili i lavori di un gruppo di artisti tra i 25 ed i 30 anni che si sono distinti in Italia ed all’estero, notati dalla critica, dei galleristi, dal mercato.


Cosa non dapoco, riuscire ad essere apprezzati, ma anche vendere, misura, quella del prezzo, che quantifica se non l’arte in sé, l’apprezzamento degli appassionati.
Molti di questi artisti espongono nelle principali città europeee e d’oltreoceano, Milano, Londra, Parigi, Berlino, New York, e potrebbero essere solo all’inizio).
In mostra al GABLs ci sarà la pittura, il disegno, l’incisione, la fotografia, l’arte installativa, la video-art, la scultura: una rassegna articolata in una sede degna di mota anch’essa( lo scorso anno, si è potuta ammirare la mostra Tiziano che ha condotto a Belluno oltre 100.000 persone).

La realizzazione della collettiva GABLs è ideata e curata da Gianluca D’Incà Levis, realizzata grazie anche al lavoro congiunto della Provincia di Belluno, che è l’ente promotore, alla Regione del Veneto, che l’ha finanziata, ed al Comune di Belluno, che ha messo a disposizione lo spazio espositivo più importante della città.

Ecco chi espone:

1. Isabella Bona

Nata a Vittorio Veneto nel 1975
Diplomata in Pittura presso l´Accademia di Belle Arti di Venezia
Vive e lavora a Belluno
Mezzo espressivo: fotografia
Numerose personali e collettive in Italia.

Artista dotata di una forte propensione alla dimensione teatrale e scenografica, sperimenta nel suo lavoro fotografico e di fotomontaggio la fusione tra diversi elementi figurativi, utilizzando immagini di scultura, ready-made, parti disegnate a mano.

http://cnf.padovanet.it/mostre_comunicato.php?id=69

2. Ericailcane

Mezzo espressivo: pittura, disegno, incisione, video, installazione
Numerosissime personali il Italia ed all’estero.

Grande talento grafico, Ericailcane, dopo gli esordi in ambito Writing, ha evoluto e personalizzato il proprio linguaggio figurativo, costruendo, attraverso il disegno, la pittura, l’installazione, il video, un ricchissimo ed arguto bestiario surreale, che costituisce il suo sguardo critico, interrogativo e causticamente ironico sul mondo circostante.

http://www.ericailcane.org

3. Emanuele kabu

Nato a Belluno nel 1978
Vive e lavora a Belluno e nel net
Mezzo espressivo: video, musica, pittura, disegno

Amico di Ericailcane e di Davide Zucco, si dedica in particolar modo al disegno ed al video, medium questo che gli permette di accostare all’immagine le suggestioni della musica, che egli stesso compone. Le influenze della Street-art e del Pop, dell’illustrazione, del fumetto, si mescolano in modo originale nelle sue complesse, colorate textures organiche.

http://www.emanuelekabu.org

4. Alessandro Dal Pont

Nato a Feltre nel 1972
Laureato all’Accademia di Belle Arti di Brera
Vive e lavora a Milano. Attualmente si trova a New York
Mezzo espressivo: scultura, design, installazione
Numerose personali in Italia ed all’estero.

Vicino agli àmbiti concettuali di Arte Povera e Minimal Art, indaga soprattutto la misura ed i significati dello spazio e della relazione spaziale, attraverso una ricerca scultorea ed installativa meticolosa, fatta di precisissime calibrazioni formali. Il suo lavoro concettuale si caratterizza sempre per una intelligente, sottile, ironica, critica al significato convenzionale delle cose e delle esperienze.

Clicca sul pulsante per caricare il contenuto da www.pianissimo.it.

Carica il contenuto

5. Fabiano De Martin Topranin

Nato a S. Candido nel 1984
Diplomato in scultura ed intaglio a Brunico e Bolzano
Vive e lavora a Padola di Comelico (Bl)
Partecipa a mosti simposi internazionali

Formatosi all’interno della tradizione scultorea della Val Gardena, dal 2001 partecipa a numerosi concorsi e simposi a carattere nazionale ed internazionale.
Pur continuando ad affinare il proprio mestiere, l´artista si segnala presto per un originale attitudine al superamento dei modelli espressivi ed iconografici artigianali. L’elemento giocoso e simbolico, evidenziando una sensibilità attenta al contemporaneo, che per alcuni aspetti lo avvicina ad altri già celebrati autori suoi conterranei, giovani rinnovatori della tradizione, quali Aron e Gerhard Demetz.

6. Gabriele Grones

Nato ad Arabba nel 1983
Diplomato in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia
Vive e lavora tra Arabba e Venezia
Mezzo espressivo: pittura
Personali in Italia ed all’estero: sta lavorando ad un’importante collettiva a New York

Pittore di grande talento, costruisce i propri ritratti frontali con attenzione minuziosa, senza imitare i maestri del passato, che pur ben conosce. Si differenzia decisamente anche dai Fotorealisti americani, a cui solo in apparenza somiglia, per la profonda ricerca espressiva ed umana che compie, scandagliando, e portando in luce, la profonde, segrete verità biografiche custodite tra le pieghe dei volti indagati.

www.gabrielegrones.com

7. Alessandra Guolla

Nata a Vittorio Veneto nel 1978
Laureata presso l´Accademia di Belle Arti di Venezia
Vive e lavora a Zoldo (Bl)
Mezzo espressivo: fotografia, installazione
Personali e collettive in Italia

Nelle fotografie di Alessandra Guolla si assiste alla rappresentazione di una natura contraffatta e rielaborata. I soggetti sono spesso fiori e verdure, le cui superfici vengono trafitte e lese da oggetti acuminati, puntine, spilli, aghi, che sono metafore di dolore, delle tensioni viscerali del corpo e delle sue cicatrici. (Enrico Gusella, 2004)

8. Tiziano Martini

Nata a Soltau (Ger) nel 1983
Diplomato in Pittura presso l´Accademia di Belle Arti di Venezia
Vive e lavora a Zoldo Alto (Bl)
Mezzo espressivo: pittura
Numerose personali e collettive in Italia

Martini è pittore. Attraverso il ritratto, egli indaga le leggi della pittura, del colore, della composizione, della forza del segno. La scomposizione dei volti, l’elisione dei tratti deboli, e l’affermazione di quelli primari, gli consente di generare immagini pittoriche di grande forza sintetica.

9. Mario Padovani

Nato a Belluno nel 1974
Vive e lavora a Belluno
Mezzo espressivo: scultura, performance

Padovani è uno scultore dall´immaginario surreale, nutrito di cultura cyber-gotica, ed al tempo stesso filologicamente attento alla lezione dei maestri classici.
Le sue originali fusioni metalliche sono il frutto di una profonda riflessione sulle figurazioni di una contemporaneità postmoderna, e di un vivace sperimentalismo, che lo porta ad utilizzare svariate tecniche di lavoro febbrile (lavora soprattutto il metallo), talvolta inedite.

10. Alessandro Pagani

Nato a Milano nel 1972
Diplomato in Scenografia presso l´Accademia di Belle Arti di Brera
Vive e lavora a Milano
Mezzo espressivo: pittura
Personali e collettive di rilievo in Italia

Pagani unisce attitudini, spunti e riferimenti pittorici ricavati da un attento studio della tradizione, ad un interesse peculiare per alcuni ambiti “bassi” tipici dell’immaginario popolare, contemporaneo. Ecco dunque i suoi “fighters”, pugili veri, campioni riconoscibili, di cui egli spesso documenta, ritraendoli entro una cornice Pop, il frangente di un match realmente combattuto.

11. Raul Barattin

Nato a Tambre d’Alpago (Bl) nel 1970
Laureato in architettura presso lo IUAV di Venezia
Vive e lavora a Belluno
Mezzo espressivo: scultura
Collettive e simposi in Italia

L’artista pera su legno, pietra, cemento, metallo.
La sua ricerca, che muove da uno studio attento dei modelli plastici e pittorici classici e moderni, è soprattutto attenta all’ndividuazione delle linee di forza proprie della figura, alla sintesi degli elementi essenziali che la compongono, ed alla rete di relazioni spaziali che si generano nel rapporto tra queste tensioni interne, l’esterno, ed in particolare lo spazio, fisico e concettuale, della soglia.

12. Giacomo Roccon

Nato a Pieve di Cadore (Bl)nel 1982
Diplomato in scultura presso l´Accademia di Belle Arti di Venezia
Vive e lavora a Venezia
Mezzo espressivo: scultura, installazione
Personali e collettive in Italia

Roccon è sculture assai sensibile alle tematiche legate al dolore ed ai vuoti di senso che caratterizzano la società odierna. Il suo immaginario, ed il suo approccio critico, generano talvolta visioni oscure e claustrofobiche, mentre altrove prevale un aspetto concettuale.
Questi temi tuttavia, non pongono mai in secondo piano la sua ricerca formale attenta e scrupolosa, che passa da una plastica scultorea espressionista, alle semplificate compostezze del design.

13. Mario Tomè

Nato a Belluno nel 1980
Diplomato presso l´Accademia di Belle Arti di Venezia
Vive e lavora a Belluno
Mezzo espressivo: installazione, performance, video, fotografia
Personali e collettive in Italia

Tomè lavora con l’installazione, il video, la fotografia, la performance, la musica. I suoi lavori, di natura concettuale, risultano però mondati da qualsiasi volontà e sovrastruttura intellettualistica complessa, e piuttosto tesi ad una radicale semplificazione degli apparati semiologici ridondanti. Usa oggetti, e materiali, comuni, nel tentativo di riportarli alla loro nuda forma/funzione.

14. Andrea Visentini

Nato a Belluno nel 1975
Diplomato allAccademia delle Belle Arti di Venezia
Vive e lavora a Belluno
Mezzo espressivo: pittura, disegno, installazione
Personali e collettive in Italia

L’animale, la bestia, campeggia spesso al centro delle tele, o delle carte, molto grandi (2×2 metri o maggiori), di Visentini. Tale soggetto è utilizzato, trattato, come un ritratto, o come il pretesto per un´azione di ritrazione. Le bestie, per molti aspetti preferibili all’uomo, sono anche un ideale campo d’azione pittorica, su cui concentrare uno sguardo amplificativo ed un’attitudine gestuale che talvolta scioglie le figuratività entro frenetici grovigli informali.

15. Davide Zucco

Nato nel 1980 a Belluno
Diplomato in pittura presso l´Accademia di Belle Arti di Venezia
Vive e lavora tra Venezia e New York
Mezzo espressivo: pittura, disegno
Numerose importanti personali e collettive all’Italia ed all’estero

La sua ricerca si origina a partire dai territori caratteristici dalla street culture, quali graphic writing e folk-pop. L´attitudine al cross-over, nelle figurazioni stilistiche quanto nelle metaforizzate tematizzazioni critico-sociali, genera innesti con l´arte installativa, la musica, la video-art, la performing art, il live media. I nutritissimi pantheon iconografici sono declinati attraverso una tecnica grafica e pittorica abilissima e minuziosa, che spesso combina sincreticamente elementi propri di tradizioni figurative distantissime.

N.B.: in calce alla foto di Zucco, è necessario segnalare che la stessa immagine è concessa per courtesy of Pertugi Artecontemporanea.
www.rekal.org

16. Dimitri Giannina

Nato a nel 1972
Non diplomabile
Vive e lavora a Laggio di Cadore
Mezzo espressivo: pittura, installazione
Personali e collettive, quando ne ha voglia

Giannina è un cosiddetto temperamento difficile. Ama le intelligenze, e, semplicemente, rifiuta le stupidità. Ha semplicemente ragione. Dopo aver rigettato, polemicamente, gli studi all’Accademia di Venezia, ha ottenuto riscontri importati nell’ambito del mosaico artistico. Pittoricamente, agisce sulla figura, e sul ritratto, componendo le forme in modo personale, senza mai giungere all’astrazione, e lavorando spesso su pannelli e supporti che gli consentono di elaborare composizioni articolate.

17. Domenico Menini

Nato a Belluno nel 1977
Dopo gli studi musicali classici si dedica pienamente allo studio del canto lirico
Mezzo espressivo: musica lirica
E’ chiamato ad esibirsi in tutto il mondo

Menini è un tenore giovane, che va accreditandosi velocemente nel modo della lirica.
GABLs non significa quindi esclusivamente arti visive, ma anche altro. In questa rassegna, si è voluto includere un gruppo di artisti diversi, che si esprimono attraverso medium diversi, ma che sono accomunati dallo “strano” fatto che, provenendo tutti da una contrada “periferica” rispetto ai flussi artistici convenzionali, essi vanno oggi riscuotendo successi importanti negli ambienti che contano. Un interessante esempio quindi di come la fecondità di un terreno non sia possibile solo in vitro, o in vivaio, e di come le energie del genius loci possano liberarsi in modo imprevisto.

www.domenicomenini.com

18. Alvaro Dal Farra

Nato a Belluno nel 1975
Diplomato all´Accademia di Belle Arti di Venezia
Residente a Belluno, vive viaggiando ed esibendosi tra l´Europa e gli States
Mezzo espressivo: free-ride motocross, installazione

Alvaro Dal Farra è un free-rider di fama internazionale. Da sempre, egli riflette sugli oggetti che quotidianamente impiega nella propria pratica agonistica da un punto di vista anche concettuale. Numerosi progetti artistici in via di sviluppo vedono la ¨rampa¨ utilizzata in una accezione installativa pittosto che sportiva.

www.alvarodalfarra.com

Tour consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CAPTCHA Image
Reload Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.