Sforerò un pò dal consueto tipo di notizie del nostro blog, ma questa notizia è interessante e meriterebbe approfondimenti.

Leggete un po’ questo studio pubblicato sul sito Birrainforma, del Centro Informazione Birra: una ricerca condotta in Francia (i risultati completi verranno pubblicati sul numero di ottobre della rivista Alcoholism: Clinical & Experimental Research) ha mostrato che c’è una relazione fra consumo di alcool e volume di sottofonde del locale.
Come dire, si beve non per gusto, non per pasteggiare, non per il piacere di un sorso, ma come effetto indotto dall’ambiente.

Lo studio indica che alzando il volume della musica i bevitori finiscono un bicchiere di birra circa tre minuti prima del solito.
Sotto osservazione 40 maschi tra i 18 e i 25 anni, osservato in due circostanze diverse: due bar, con livelli di volume della musica diversi. Nicolas Gueguen, il ricercatore di scienze comportamentali all’Università della Bretagna meridionale, in Francia, che ha diretto lo studio, ha espresso in un comunicato questa conclusione: “Abbiamo mostrato che la musica di sottofondo ascoltata in un bar è associata con un aumento dell’assunzione di bevande” I dati dello studio indicano che la musica ad alto volume provocava un aumento del consumo, con un numero medio di drink ordinati dai clienti che saliva a 3,4 per persona dai precedenti 2,6. Il tempo di bevuta scendeva invece in media da 14,51 minuti a 11,45. Si beve di più e più velocemente, o probabilmente, suppongo personalmente leggendo i dati, il bere in tempi brevi stimola a prendere un’altra consumazione per non rimanere con il bicchiere vuoto.
I limiti della ricerca, il piccolo campione osservato, è messo in conto.

Il perché ci sia questa correlazione musica-consumo non è ancora chiaro.
Si suppone che la musica renda meno agevole la comunicazione e i soggetti “ammazzano il tempo in solitudine (sto parafrasando le conclusioni) bevendo”.
Qualche infornmazione in più, in lingua, su (http://www.rsoa.org)

Tour consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CAPTCHA Image
Reload Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.