Se si ha intenzione di organizzare una vacanza da sogno in Italia, la Sardegna è sicuramente la meta ideale. La seconda isola più grande del Mediterraneo infatti è capace di stupire anche i viaggiatori più navigati, esistono pochissime regioni al mondo capaci di offrire ai turisti un mix perfetto di mare cristallino, spiagge, storia e tradizioni. Ubicata precisamente nella zona occidentale del Mar Mediterraneo, la Sardegna è comunemente considerata come una delle isole con il mare più bello al mondo, d’altronde non è un caso se ogni anno migliaia di turisti (tra cui moltissimi vip) fanno a gara per godersi un periodo di relax.

Come raggiungere la Sardegna

La Sardegna è facilmente raggiungibile con l’aereo e con il traghetto, ovviamente è possibile anche organizzare una vacanza in moto, in camper o con la propria macchina, i traghetti infatti permettono di imbarcarsi con qualsiasi veicolo. Il mezzo di trasporto più utilizzato, ed al tempo stesso più affascinante, per raggiungere questa splendida regione è certamente il traghetto. In quasi tutti i porti italiani infatti esistono imbarcazioni che quotidianamente salpano in direzione Sardegna.

Tuttavia, è bene precisare che durante i mesi invernali è possibile che vi sia una riduzione delle corse, è risaputo infatti che i turisti visitano questa splendida isola maggiormente nei mesi estivi. In ogni caso, per avere maggiori informazioni su tutti i traghetti per la Sardegna è sufficiente rivolgersi ad una biglietteria autorizzata, fisica oppure online, in modo da organizzare al meglio la propria vacanza. In questo modo si avranno a disposizione tutte le informazioni sui traghetti tratta Livorno Golfo Aranci o di qualsiasi altro porto di partenza.

Perché visitare la Sardegna

Costa della Maddalena in Sardegna

Sono davvero tantissimi i motivi che ogni anno spingono tantissime persone a soggiornare per una o più settimane in Sardegna.

In genere i turisti sono attratti dal mare turchese e dall’ampia varietà di spiagge che caratterizzano le coste: sabbiose, rocciose, miste ecc. Tuttavia, non è solo questo ad affascinare i turisti, la Sardegna infatti è custode di veri e propri tesori dal valore storico culturale.

Sul suo territorio infatti sono presenti monumenti architettonici di rara bellezza come ad esempio il Palazzo dei Marchesi Zapata, i Giganti di Mont’e Prama, la Cattedrale di Santa Maria, la Chiesa di San Francesco ecc, e bellezze naturali come ad esempio le piscine naturali oppure fitte aree verde caratterizzate dalla natura incontaminata che nulla hanno da invidiare alle zone caraibiche.

Cosa visitare durante la vacanza in Sardegna

È sicuramente difficile riuscire a classificare le bellezze presenti nella regione, molto dipende anche dai gusti personali e dalle proprie passioni. Tuttavia, esistono alcune località che sono capaci di affascinare chiunque come ad esempio la costa Smeralda, splendido tratto di costa che si dirama dal Golfo di Arzachena fino al Golfo Aranci. Si tratta di 20 km di spiagge incantevoli, calette, e sensazionali insenature che rendono questo posto un vero e proprio angolo di paradiso terrestre. Se si ha intenzione di visitare la costa Smeralda è doveroso fare un salto a Porto Cervo, piccolo borgo storico e rinomato luogo di lusso frequentato da personaggi famosi e vip.

Parco dell’Asinara

Vista Parco dell'Asinara Sardegna

Un’altra località da visitare durante la vacanza in Sardegna è sicuramente lo splendido parco dell’Asinara, si tratta di una suggestiva area marina protetta che deve il suo nome all’isola maggiore dell’arcipelago, ovvero Isola Asinara. Questa zona, ampia circa 50 km quadrati, nel passato veniva utilizzata come una sorta di colonia penale, tutt’oggi sono visibili l’ex carcere e il castello. Al suo interno l’unico centro abitato è Cala D’Oliva dove è possibile rilassarsi su spiagge spettacolari come ad esempio Cala dei Detenuti, Punta Sabina e molte altre ancora. Se si è appassionati di animali oppure si ha semplicemente voglia di vedere le tartarughe marine, allora è consigliabile visitare Cala Reale, storico centro di recupero di questi bellissimi animali che popolano i mari.

Cagliari

Una delle località più belle della zona sud dell’isola è sicuramente Cagliari, il capoluogo di regione. Tale città offre innumerevoli attrazioni storiche, naturalistiche ed artistiche ai turisti, la sua fondazione infatti risale agli antichi Fenici anche se venne successivamente conquistata e trasformata in colonia romana.

Dopo molti anni, Cagliari passò nelle mani dei Pisani, degli spagnoli e successivamente dei Savoia, questo mix di popoli e culture eterogenee la rendono di fatto ricca di storia e tradizione. Durante la visita della città è consigliabile visitare la cosiddetta Cittadella, ovvero lo storico quartiere di origini medievali circondata da suggestive mura di colore bianco ed alte torri.

Non è da meno il Quartiere La Marina, ricco di tantissime attività pittoresche come ad esempio botteghe, mercati e piccoli ristorantini dove poter degustare i cibi tradizionali del luogo. Se si è appassionati di storia allora è doveroso fare un salto presso lo straordinario Anfiteatro romano, suggestiva costruzione che tutt’oggi affascina chi la guarda. Infine, è doveroso menzionare anche la bellissima cattedrale di Santa Maria, vero e proprio gioiello architettonico dallo stile gotico.

Sant’Antioco

Se si ha intenzione di organizzare una vacanza all’insegna del relax, allora Sant’Antioco è la meta perfetta. Si tratta di un’isola collegata con la terra ferma immersa nella natura incontaminata, sulle sue coste è possibile visitare spiagge isolate e tutt’altro che affollate come: Cala Sapone, Cala della Signora Portixeddu e molte altre ancora. Su quest’isola è possibile immergersi nella natura e staccare la spina per qualche giorno, lontani anni luce dalla frenesia della città e dei centri urbani.

Così come su tutto il territorio sardo, anche su quest’isola sono presenti importanti testimonianze storiche, in questa zona infatti sorgeva Sulci, famosa città di origine fenicia. Sempre sull’isola di Sant’Antioco è possibile ammirare il suggestivo tophet ovvero un particolare santuario a cielo aperto composto da circa 1500 tombe puniche risalenti al V secolo A.C.

Immagini Acquistate con Licenza Premium su freepik.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.