Visitare l’Abbazia di Cerrate nel Salento, vicino Lecce

Nel territorio di Squinzano, a 15 chilometri da Lecce, proseguendo verso la superstrada che porta a Brindisi, si imbocca un viottolo di campagna che conduce alla chiesa romanica di Maria delle Cerrate (sec. XII), da qualche anno restaurata insieme ai suoi affreschi che sono stati distaccati dalle pareti e conservati nei locali attigui adibiti a museo delle tradizioni popolari salentine.

Cosa vedere a Tolentino, città di san Nicola e della Battaglia della Rancia, con tanti gioielli architettonici

Un giro turistico nelle Marche non può non prevedere una visita a Tolentino. La cittadina di Tolentino, in provincia di Macerata, oltre ad essere meta di pellegrinaggi per il santo Nicola qui venerato e vissuto, vanta una serie di opere monumentali di tutto rispetto. Tre in particolare sono i gioiellli architettonici e artistici della cittadina. […]

Visitare Matera: cosa vedere e fare nella città dei Sassi e delle chiese rupestri

Ecco brevemente cosa visitare e fare in un viaggio a Matera, cittadina conosciuta a livello internazionale per i Sassi e le sue tipiche costruzioni aggrottate. Ma Matera ci tiene a mostrare anche tanto altro, tra festival, chiese, musei e visite guidate, propone al turista nazionale e internazionale un tour a 360 gradi del territorio e dei suoi sapori.

Lumiere e l’ invenzione del cinematografo a Bologna

A Bologna, per la prima volta in Italia, la mostra dedicata agli inventori del cinema: i fratelli Lumiere. Ad ospitarla i locali del sottopasso di Palazzo Re Enzo, in pieno centro, a due passi da piazza Maggiore. Visibili a tutti, cinefili e semplici curiosi, tutto il materiale che ha dato vita alle prime immagini in movimento della storia. Un viaggio nel tempo che fu per capire meglio il presente e immaginare cosa ci riserverà il futuro del cinema.

Chi sono i Villanoviani e una visita al MUV, il museo della civiltà Villanoviana di Villanova di Castenaso (BO)

Il Museo della civiltà Villanoviana (MUV) di Villanova di Castenaso ospita nelle proprie sale una mostra permanente dei reperti villanoviani rinvenuti negli scavi archeologici di Castenaso (BO). Il conte Gozzadini e sua moglie furono i primi a studiare e raccogliere gli oggetti dell’antico popolo dell’età del ferro, vissuto in Emilia Romagna e da cui nacquero gli Etruschi. Altri allestimenti più recenti sono dedicati all’ Etruria padana, con stele e altri oggetti unici e ricchi di storia.