Visitare Bologna, la simpatica secchiona



bologna-piazza-san-francesco

Bologna, Piazza San Francesco

Foto CC BY di solaconio

Se provassimo ad immaginare ogni città come se fosse un personaggio io penserei a Bologna come ad un panciuto professore di quelli bravi davvero, che, nonostante la grande capacità intellettiva, è sempre sorridente. Lo immagino con un paio di occhiali tondi, un pò come Babbo Natale, lo penso goloso di cultura e di cibo.

Bologna è cosi: dotta, saporita, allegra e tanto colta. Una vecchia città, anzi un’antica città, resa giovane dai tantissimi studenti che l’affollano.

Il suo bellissimo centro storico è uno dei più estesi di Italia, un centro storico che pullula di portici (38 chilometri) che costituiscono riparo dalla neve che a Bologna cade spesso. Chi visita questa città lo deve fare a piedi, eviterà lo stress del traffico e del parcheggio, potrà inoltre ammirare la splendida architettura e magari scovare qualche ristorantino. Tantissime le cose da visitare.

I periodi migliori per trascorrere una vacanza a Bologna sono l’autunno e la primavera, quando il clima è caldo ma non torrido e la presenza di studenti conferisce al luogo un’atmosfera vivace.
Se vi trovate in città nel periodo estivo, tempo la vostra visita coinciderà con Il Cinema Ritrovato (www.cinetecadibologna.it / cinemaritrovato / home.htm), un festival cinematografico che comprende proiezioni all’aperto in Piazza Maggiore
di film nuovi e classici.
In via Indipendenza si può dare sfogo alla voglia di Shopping.

Basilica di Santo Stefano

Questo complesso di edifici religiosi era originariamente composto da sette chiese, ma oggi ne restano solo quattro. Dalla bella, triangolare Piazza di Santo Stefano, i visitatori entrano nella Chiesa del Crocifissone del 11 ° secolo che contiene le ossa del patrono di Bologna, San Petronio. Collegati questa chiesa si attraversano una serie di piccoli cortili, giardini e passaggi dai quali si accede alla Chiesa del Santo Sepolcro, alla Chiesa della Trinità e alla Chiesa dei Santi Vitale e Agricola. Quest’ultima sfoggia pavimenti e sculture romane.

Le due torri

La Torre degli Asinelli e la Torre Garisenda prendono il nome delle famiglie che li hanno costruiti nei primi anni del 12 ° secolo . Nel suo periodo di massimo splendore nei secoli 12 ° e 13 ° Bologna vantava circa 100 torri. Si possono salire le 498 scale di legno traballanti all’inizio degli Asinelli per una vista ininterrotta della città.

Bologna_San_Giacomo_Maggiore

Bologna, interno di San Giacomo Maggiore

Foto CC BY di Paul Hermans

Il Santuario di San Luca

Il Santuario di San Luca si erge su una collina a sud – ovest del centro storico di Bologna . Questa chiesa del 18 ° secolo, è collegata alla città da un lungo portico continuo, una passerella coperta di 666 archi lunga quasi quattro chilometri. Si può prendere un autobus o un taxi per il fondo della collina e poi salire fino alla cima . L’esperienza è faticosa, ma il panorama, la pace e la tranquillità che si troveranno alla fine del percorso valgono la fatica.

Basilica di San Petronio

La Basilica di San Petronio domina Piazza Maggiore, la piazza principale di Bologna. La costruzione della basilica fu iniziata nel 1390. Sul suo pavimento si può ammirare la meridiana più grande del mondo.
La facciata e i suoi frastagliati bordi non terminat della Basilica conferiscono all’edificio un certo fascino, la sua enormità è veramente impressionante. Un affresco del 15 ° secolo raffigurante il profeta Maometto mentre veniva divorato dai demoni nell’inferno , una scena da inferno dantesco, ha reso la basilica un bersaglio per i terroristi islamici nel 2006, per fortuna la polizia è intervenuta in tempo.

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Questa galleria custodisce una vasta collezione di opere degli artisti della scuola di Bologna del 14 ° secolo , come Annibale Carracci , Domenichino e Guercino. E poi opere di altri importanti pittori italiani tra cui Raffaello e Guido Reni.

Dove mangiare a Bologna.

Mangiare fuori a Bologna è molto meno costoso di quanto si possa immaginare . I ristoranti con le cucine più interessanti sono spesso piccoli ed a conduzione familiare.
Ecco alcuni tra i migliori ristoranti.

Trattoria Pizzeria Belle Arti dei Fratello Favaro
Questa pizzeria centrale è sempre piena e offre la migliore pizza della città , così come un menu completo di piatti di carne e pesce . Il top è la pizza ‘ Ecstasy ‘ , con pomodorini, mozzarella di bufala e rucola, una vera delizia .

Via delle Belle Arti , 14
www.belleartitrattoriapizzeria.com
0039 051 22 55 81

Bologna,_san_giacomo_maggiore,_retro

Bologna, San Giacomo Maggiore,

Foto CC BY di sailko

Drogheria della Rosa
Non è solo il menu con un’ottima selezione di piatti classici e originali perfettamente eseguiti (che va dai ravioli di melanzane ripieni con pomodoro fresco e basilico al petto di faraona con miele speziato) che rende una serata al Drogheria della Rosa un’esperienza speciale . Un sommelier qualificato, un servizio attento e un’atmosfera intima sono tutti parte del pacchetto . Prenotare in anticipo .

Via Cartoleria , 10
www.drogheriadellarosa.it
0039 051 22 25 29

Trattoria da Pietro
Questo piccolo ristorante è specializzato in piatti della cucina regionale dell’Emilia- Romagna , come lo stinco di miaile e la cotoletta alla bolognese ( cotoletta di vitello con prosciutto) . Il personale è molto familiare, non c’è posto migliore per il cibo di alta qualità servito con il “comfort” classico che si trova solo in famiglia .

Via Dei Falegnami , 18
www.trattoriadapietro.it
0039 051 23 06 44

Pizzeria Restaurante La Brace
Le pareti e il soffitto di questa grande pizzeria sono coperti di maglie di calcio firmati, ricordi lasciati dai clienti famosi. Oltre alla pizza, La Brace offre ottimo pesce fresco consegnato ogni giorno direttamente da Comacchio, a nord – est di Bologna. La gente del posto fa la coda fuori dalla porta il venerdì e il sabato sera .
Via S. Vitale , 15
0039 051 235656

Casa Monica
Casa Monica è una delle opzioni più creative per quanto riguarda i ristoranti bolognesi. Il menù mescola sapori italiani e francesi e cambia ogni giorno a seconda della disponibilità di ingredienti locali . L’arredamento è urban chic , ma l’atmosfera è informale e il personale è cordiale . Prenotazione consigliata .
Via San Rocco , 15
0039 51 52 25 22

Bar e Caffè

Rosa Rose ( Piazza Maggiore , 2 , 0039 051 224 782 ) è il migliore dei caffè di Piazza Maggiore . Sedetevi al sole con un caffè o andate alla sera per un aperitivo o un cocktail e godetevi l’atmosfera .

Ci sono diverse meravigliose gelaterie a Bologna , ma la corona deve andare a La Sorbetteria Castiglione ( Via Castiglione , 44 , 0039 051 23 32 57 ) per la sua ricchezza di sapori e ingredienti naturali . Tale è la popolarità del luogo che gli imprenditori locali sono spesso impegnati in riunioni su una coppetta di gelato .

La prima serata di Bologna è dedicata agli aperitivi. Molti bar e caffetterie , tra cui S – wine Bar ( Via A. Righi , 24; 0039 051 232 631) preparano buffet fatti di gustosi stuzzichini , che vanno dalle arachidi alle verdure arrostite.

Osteria L’ Infedele ( Via Gerusalemme , 5; 0039 051 239 456 ) a due passi da Piazza Santo Stefano , è il posto perfetto se si cerca un pò di privacy. Il cibo è semplice e ottimo.

La vita notturna bolognese

La musica è molto importante per la scena sociale di Bologna, ci sono tanti giovani e poi anche la musica fa parte del bagaglio culturale bolognese.

Lobby One Disco ( Via Mascarella , 2 , 0039 335 60 33 075) è un club molto frequentato.

Kasamatta ( Vicolo Sampieri , 2 , 0039 051 224 256), è un buon posto per andare a ballare nel centro della città . C’è una pista da ballo di discrete dimensioni e numerose aree salotto alla moda.

Bologna

Bologna

Foto CC BY di Gaspa 

Cantina Bentivoglio ( Via Mascarella , 14; 0039 051 26 54 16 ) , ai margini della zona universitaria di Bologna , ha un impressionante lista di vini ed è sede di un jazz club che ospita regolarmente grandi artisti internazionali e italiani.

Villa Serena ( Via della Barca 1 , 0039 051 6154447 ) e Vicolo Bolognetti ( Vicolo Bolognetti , ; www.myspace.com / Bolognetti ) sono due sale con musica dal vivo in un’atmosfera informale . Entrambe sono aperte solo nei mesi estivi.

Cassero ( via Don Minzoni , 18; 0039 051 649 4416 ) , una discoteca in un ex- magazzino del sale, è il più grande e il miglior club gay di Bologna , anche i festaioli eterosessuali sono i benvenuti.



Shopping a Bologna

Le opportunità di shopping di Bologna rivaleggiano con quell e di Roma e Milano , dai negozi di design di Via d’Azeglio , a sud di Piazza Maggiore , al Mercato della Montagnola ( Piazza 8 Agosto ) , che vende quasi tutto ciò che si può pensare. Scout ( Via Augusto Righi , 10; 0039 051 23 57 49 ) , che ha un ingresso sul lato sud di questo mercato , è un negozio che merita una visita già solo per le sue dimensioni e la disposizione labirintica. Gli abiti in vendita qui tendono verso il casual e funky , anche se sono disponibili alcune voci dressier.
Via San Felice , ad ovest del centro della città , è il posto migliore per chi cerca costose boutique di vestiti e scarpe. Via Indipendenza e attorno a Piazza Maggiore sono le principali aree di negozi di High Street .

Ogni secondo fine settimana del mese (esclusi gennaio, luglio e agosto , chiedere presso l’ufficio turistico per le date esatte ), un mercatino dell’antiquariato affascinante viene allestito in Piazza Santo. Le strade ad est di Piazza Maggiore, Via delle Vecchie Pescherie e via delle Drapperie , sono un tesoro di bancarelle di frutta e verdura . Tamburini merita una menzione speciale ( via Caprarie 1; 0039 051 234726 ; www.tamburini.com ) vende pasta fresca , salumi e formaggi , e dispone di una zona ristorante sit-down nel retro del negozio.

Chi sceglie di visitare Bologna durante le feste potrà assaporare lo spirito natalizio di questa ricca città. Dalla Fiera di Santa Lucia che tutti gli anni dal 17.11. al 26.12 è il simbolo del Natale bolognese, alla Fiera di Natale dal 22.11. al 6.01, un mercatino natalizio di addobbi, articoli regalo e dolciumi.

Come arrivare a Bologna

Arrivare a Bologna in aereo
L’aeroporto di Bologna, il Guglielmo Marconi, dista circa 6 km dalla città ed è servito sia da compagnie di bandiera internazionali che da voli europei low cost come la Easyjet. Il servizio di collegamento da/per aeroporto Bologna è effettuato da l’Aerobus che collega l’aeroporto con la Stazione treni di Bologna con partenze ogni 15 minuti dalla 5.30 del mattino sino alle 23.00 della notte.

Il secondo aeroporto della zona si trova a Forlì a circa 70 km da Bologna.
Entrambi gli aeroporti sono ben serviti da servizio taxi e navetta bus.

Arrivare a Bologna in auto
Bologna è ben collegata a con le maggiori città italiane. Con Milano, Firenze e Roma la città è collegata con autostrada del sole A1.
Autostrada A13 collega la città con Ferrara, Padova e Venezia mentre la A14 collega la città con Rimini e Ravenna. La S64 collega Bologna direttamente con Ferrara.
La città è anche attraversata dalla Via Emilia (S9) che collega Milano con la costa Adriatica.
Per alcuni dei servizio di autonoleggio: Europcar: +39 051 24 71 01 e Hertz: +39 051 254830

Arrivare a Bologna in treno
La stazione di Bologna collega il Nord Italia con il Centro e il sud. Per maggiori orari e info consultare: www.trenitalia.it

Come muoversi a Bologna

Bologna non è servita dalla metropolitana ma da un ottimo sistema auto-tramviario gestito dalla ATC (www.atc.bo.it). Tra gi autobus che collegano la stazione ferroviaria con il centro della città troviamo per esempio la linea No 30 e la linea No 21.
Il centro storico di Bologna è off-limit al traffico e pertanto auto e motociclette non possono circolare al suo interno e il modo migliore per visitare la città è a piedi, con i mezzi pubblici o in bicicletta (noleggiabile vicino alla stazione ferrovia)