Vicenza tra vino, architettura e divertimento



Vicenza è una città e capoluogo di provincia del Veneto. Quando si parla di Vicenza, è impossibile non parlare di Palladio, l’ architetto che, nell’età tardo rinascimentale, realizzò numerose opere in città, fino a farla diventare uno dei luoghi d’arte più famosi in Veneto. Grazie alle opere del famoso architetto, la città di Vicenza è stata inserita tra i patrimoni dell’umanità dell’ UNESCO, ed è meta ogni anno di migliaia di turisti provenienti sia dall’Italia che da ogni parte del mondo. Il turismo quindi è una delle attività economiche su cui si basa la città, ma di sicuro non è l’ unica.

Vicenza, Basilica Palladiana

Vicenza, Basilica Palladiana

Foto CC-BY di Odysseus 86


Vicenza è conosciuta infatti anche per essere uno dei maggiori poli industriali ed economici italiani. Posizionata al centro del nordest d’Italia, la città è famosa per il suo tessuto fatto di piccole e medie imprese, soprattutto operanti nel settore tessile, orafo e metalmeccanico. Soprattutto per quanto riguarda la lavorazione dell’ oro, Vicenza è il punto di riferimento in Italia e, grazie anche a questa attività, si posiziona tra le maggiori realtà nel campo delle esportazioni di tutto il territorio nazionale.

Per quanto riguarda l’aspetto geografico, Vicenza è caratterizzata dalla vicinanza con i colli Berici, e dal passaggio in città del fiume Bacchiglione. Il territorio cittadino si è notevolmente espanso nel corso del novecento, andando ad inglobare anche le numerose zone rurali che la circondavano e che oggi spesso ospitano le attività produttive del territorio.

Una gita nel centro della città di Vicenza, di sicuro lascerà i visitatori a bocca aperta grazie alle numerose bellezze che questo capoluogo veneto sa offrire.

Il centro cittadino, fulcro della vita, delle serate e degli eventi a Vicenza, è dominato dalla basilica Palladiana, affacciata su piazza dei Signori e considerata il più importante monumento della città.

Un’altra imperdibile opera di Palladio che si può trovare in città è il Teatro Olimpico. Progettato nel sedicesimo secolo, è il più antico teatro stabile coperto di epoca moderna, e tutt’oggi ospita opere e concerti in una cornice suggestiva ed indimenticabile.

Come in tutte le città italiane, anche a Vicenza, la vita si svolge principalmente nelle piazze. Questi luoghi di aggregazione, da sempre rappresentano nel nostro paese il centro degli eventi, degli incontri sia di piacere che di lavoro. Spesso pregne di opere d’arte, le piazze italiane sono il luogo ideale per passare un pomeriggio o una serata in un contesto vitale ed armonioso.

A Vicenza la piazza principale si chiama Piazza dei Signori, cuore pulsante della città fin dai tempi in cui ospitava il foro romano, che ha subito diversi cambiamenti fino a diventare quella che conosciamo, con la basilica Palladiana a farle da meraviglioso sfondo.

Per maggiori informazioni visitate pure il sito ufficiale dei Musei Civici: http://www.museicivicivicenza.it/it/.

Altre piazze famose in città sono Piazzetta Palladio, Piazza Biade e Piazza delle Erbe, posta vicino a piazza dei Signori, chiamata in questo modo perchè è stata per lungo tempo la sede del mercato dei fiori e della frutta in città.

Se si vuole farsi un’idea della vita a Vicenza al giorno d’oggi, la cosa migliore è quella di farsi un giro su Corso Palladio. E’ la via centrale della città, il cuore del commercio e del passeggio cittadino, posto ideale dove trovare negozi e locali per passare pomeriggi e serate a Vicenza. La via è anche una delle più antiche di Vicenza, e deriva addirittura dal Decumano di epoca Romana.

 

Enogastronomia a Vicenza

Per chi da una vacanza cerca anche i piaceri del cibo e del buon vino, Vicenza è di sicuro una meta privilegiata. La cultura culinaria vicentina è piena di piatti tipici, ognuno legato ad uno specifico periodo dell’anno, e tutti si possono accompagnare con un ottimo vino locale.

Inutile descrivere in poche righe quali sono le pietanze più caratteristiche della città; si può comunque citare il famosissimo baccalà alla vicentina, il capretto allo spiedo, il castrato con risi e bisi e gli innumerevoli risotti della tradizione.

Altri piatti che si possono trovare nel territorio di Vicenza sono la soppressa con la polenta brustolà, i bigoli all’arna, i torresani con la polenta.

Un capitolo a parte lo meriterebbero i grandi vini del Vicentino. Il territorio e la tradizione, si uniscono per dare alla luce dei veri e propri capolavori di enologia che da secoli popolano le tavole venete, italiane e del mondo.

Nella zona dei colli Berici, il clima mite e la terra di origine vulcanica, permettono la coltivazione della vite che alcuni ritrovamenti preistorici testimoniano essere presente da millenni.

I vini tipici di questa zona sono il Tocai Rosso, il Garganego, lo Chardonnay dei Colli Berici, il Tocai Bianco e il Merlot dei colli Berici, solo per citarne qualcuno.

Solo facendo un giro per questa zona, i turisti avrebbero la possibilità di passare delle fantastiche serate a sorseggiare del buon vino magari partecipando ad uno dei numerosi eventi dedicati all’enologia nel territorio.

I colli Berici non sono comunque l’unica riserva di vigne del Vicentino. Si può citare infatti anche la zona di Gambellara, con il Recioto di Gambellara e il vin santo di Gambellara, oppure spostarsi a Breganze, dove si trovano il Vespaiolo, il Torcolato, il Breganze Cabernet e il Breganze Souvignon.

Vicenza quindi si conferma una città turistica a trecentosessanta gradi, capace di conquistare i fortunati turisti con le gioie del palato, oltre che con le incredibili bellezze architettoniche. Ma chi viene in questo territorio non può fare meno di rimanere affascinato anche dai paesaggi naturali. Non dimentichiamo infatti che Vicenza è situata ai piedi dei colli Berici e delle prealpi, e che nel suo territorio provinciale si trovano anche le meravigliose atmosfere dell’ altopiano di Asiago.

 

Paesaggi di montagna

Per chi volesse uscire dalla routine cittadina di Vicenza, magari per passare una giornata tra i boschi e i prati, o una serata in un locale tipico di montagna, a pochi chilometri da Vicenza c’è una delle più famose località di montagna d’Italia, ovvero la bellissima Asiago.

La cittadina della provincia di Vicenza, sorge ad una altezza di mille metri sul livello del mare, ed è conosciuta per diversi motivi. Oltre infatti ad essere una località sciistica invernale, ed una meta estiva per passeggiate nel territorio, Asiago è famosa nel mondo anche per la sua produzione casearia.

Il formaggio Asiago è un prodotto tipico dell’altopiano le cui origini risalgono addirittura all’anno mille. Noto per i valori nutritivi e per la sua delicatezza, questo prodotto caseario, vero fiore all’occhiello del territorio, è famoso ed esportato in tutto il mondo.

Un’ultima ma non per questo meno importante caratteristica dell’altopiano di Asiago è la limpidità del cielo, che ha fatto si che in questa zona venissero costruiti degli osservatori astronomici di particolare importanza.

Panorama Asiago

Panorama Asiago

Foto CC-BY di Nordavin

Industria del Tessile

La tradizione e la passione per il tessile hanno fatto del territorio di Vicenza, uno dei maggiori poli mondiali per la produzione di capi d’abbigliamento.

Inserito nel contesto del Made in Italy, famoso in tutto il mondo, il distretto vicentino ha addirittura fatto coniare agli esperti una nuovo modo di dire, ossia Made in Vicenza.

La tradizione tessile nel territorio vicentino, risale alla seconda metà dell’ottocento, ed oggi ha il suo capofila nel gruppo Marzotto, leader europeo del settore e presente nel mercato da svariati decenni.

Ma l’abbigliamento vicentino non è solo tradizione e classicità. Come non ricordare infatti il famoso brand Diesel, che proprio in questa zona è stato fondato e da cui il suo titolare, Renzo Rosso, è partito alla conquista del mondo. Il marchio Diesel è famoso ormai in ogni parte del globo, e le sue sfilate sono dei veri e propri eventi, a Milano come a New York.

 

Vita a Vicenza, tra ristoranti e locali.

Un territorio ricco come quello vicentino non può esentarsi dai piaceri della vita. L’incredibile sviluppo economico del novecento ha fatto si che accanto alle tradizionali osterie, sorgano oggi locali per il divertimento di qualsiasi tipo, dalle discoteche ai cocktail bar, sia in centro che nella provincia.

E’ proprio in centro città che sarebbe giusto iniziare un tour del divertimento a Vicenza. Partendo dal famoso corso Palladio, pieno di negozi alla moda, ci si può avventurare tra le stradine e trovare degli scorci e delle piazze piene di osterie, ristoranti ma anche moderni wine bar dove gustare un aperitivo o un cocktail dopo cena.

Tutto il territorio della provincia di Vicenza è comunque ricco di Discoteche, Pizzerie e locali in cui passare le serate e le notti ballando e divertendosi tra amici.



Alcune mete famose sono il Victory, ristorante e discoteca di Vicenza teatro ogni fine settimana di feste ed eventi, oppure la Corte degli Aranci di Marano Vicentino, dove non è insolito trovare festeggiamenti organizzati e vere e proprie comitive provenienti da tutto il Veneto.

Numerose sono le risorse per organizzare una serata piacevole, compresi alcuni come www.dnotte.it, specializzato in consigli su eventi a Vicenza e in tutto il Veneto.

Per quanto riguarda i ristoranti, o comunque i posti dove cenare e pranzare in compagnia, il territorio vicentino di sicuro non può deludere. Ci si può trovare a proprio agio in una trattoria del centro, assaggiando i piatti tipici della tradizione veneta, oppure si può optare per un ristorante moderno. In ogni caso, un soggiorno a Vicenza e provincia, non lascia mai nessuno insoddisfatto, e anzi, l’unica cosa che rimane, è una gran voglia di tornare presto tra i colli e le meraviglie architettoniche di questa bellissima città Veneta.