Perugia passato, presente e futuro in armonia

Perugia passato, presente e futuro in armonia


Vista di Perugia
Da sempre l’abbiamo associata al cioccolato (colpa dei baci perugina) ma Perugia è una meravigliosa città anche senza il cioccolato. La sua età e di oltre 3000 anni e nonostante ciò Perugia riesce a conciliare in modo soprprendente antico e moderno. Ieri ed oggi convivono in questa terra che sa essere città medievale, borgo fortificato, capoluogo moderno. I tantissimi tesori sono custoditi e rappresentano una calamita per i turisti. Passeggiare per le strade di questa città antica e incontrare giovani gruppi di universitari che hanno scelto questa città per coronare il loro sogno di studi, rende bene l’idea di come passato e futuro convivano.

A Perugia c’è davvero tantissimo da vedere: una sorta di museo a cielo aperto che racconta l’antica storia di questo territorio. Tra le tantissime attrazioni citiamo la Rocca Paolina, il monumento cittadino forse di maggiore importanza. Si tratta di una fortezza edificata su progetto del Gattaiole di Gubbio, Oggi all’esterno si possono vedere solo una parte delle mura di sostegno in Viale Indipendenza e il bastione di levante su Via Marzia, che incorpora Porta Marzia, di origine etrusca.

Rocca Paolina Piazza Italia [centro storico]
Perugia, 06122
Info: Tel. +39 0755728440

Ipogeo dei Volumni è un’altra attrazione imperdibile di Perugia. Per arrivare alla necropoli, che venne alla luce durante i lavori di costruzione della statale nel 1840, si deve percorrere la SS. 75 verso Ponte S. Giovanni: subito prima del passaggio a livello, si può vedere sulla sinistra un edificio ottocentesco magnificamente decorato

Apertura: Ogni giorno dalle 9.00 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,00
Biglietto: Euro 2,00
Info: Ph. +39 075393329

E, ancora, le Mura etrusche cittadine, l’Arco della Mandorla (Via S. Giacomo),  la Porta Trasimena, l’Arco , l’Arco dei Gigli,l’Arco di S. Ercolano, Porta Marzia.

Nel centro storico di Perugia si può ammirare Palazzo dei priori, progettato nel XIII sec.
La sua realizzazione è stata compiuta a scaglioni, questo, e anche la sovrapposizione ad edifici precedenti, hanno causato delle asimmetrie e reso irregolare la sua facciata.

perugia_

Altro luogo da vedere è la Sala dei Notari,  completamente affrescata con cicli allegorici, biblici, con episodi del Vecchio e dal Nuovo Testamento e con gli stemmi dei podestà.

Sempre nel Centro Storico si può ammirare l’Acquedotto.

Tra il Palazzo del Seminario del XVI sec. ed il Palazzo Arcivescovile si può ammirare Via Maestà delle Volte, una via piena di tesori da scoprire come i resti della volta che sorreggevano una parte del Palazzo del Podestà, i resti di un portico gotico che faceva parte dell’oratorio di Maestà delle Volte, una bottega artigiana che vende sculture e oggetti in legno.

Ma  i tesori di Perugia non finiscono qui: il Collegio della Mercanzia, il Collegio del Cambio, la Fontana Maggiore, il Pozzo Etrusco, la Cattedrale di San Lorenzo, l’Oratorio di San Bernardino, la Chiesa di Sant’ Ercolano, la CHiesa di San Domenico, la Chiesa di San Pietro.

Perugia abbonda anche di spazi verdi, dai giardini storici ai parchi urbani ed alle aree verdi come il Parco di S. Anna, il Parco di S. Angelo, il Parco di S. Margherita, il Parco della Pescaia (ex Parco della Verbanella), i Giardini della Canapina, il Nuovo Orto Botanico

Altro tipo di tesoro di Perugia è il territorio, il lago Trasimento offre tantissime possibilità di escursioni e attività nelle sue tre isole: Isola Polvese, Isola Maggiore, Isola Minore.

L’ Isola Maggiore, è l’unica ad essere abitata ancora oggi ed è perfetta per chi vuole vare un’escursione in battello. Qui si può passeggiare per il piccolo borgo di pescatori che sfoggia costruzioni risalenti al XIV e XVI secolo. Sull’isola si puà ammirare il Castello Guglielmi risalente al 1885 che custodisce anche il convento e la chiesa di S. Francesco del 1328.

perugia_

Da Perugia si possono poi fare gite di un giorno nelle meravigliose città vicine di cui l’Umbiaè ricca: Bevagna con la sua chiesa e il convento di San Francesco edificati alla fine del XIII sec., Assisi la città simbolo della pace, la città medievale di Todi, Castelluccio di Norcia che affascina con i suoi paesaggi incontaminati, Gubbio, Cascia, Trevi, Foligno, Orvieto, Terni.

E poi ancora Spello, con la sua meravigliosa Chiesa di santa Maria Maggiore  e la  la famosa Cappella Baglion,  Amelia, una città ricca di storia e tradizione, Montefalco, Gualdo Tadino, Narni, Spoleto, con il suo ricco patrimonio storico artistico, Città di Castello con il suo affascinante gruppo di Campanili. Davvero a Perugia non manca niente: storia, arte, cultura, natura paesaggio…e il cibo.

Perugia

Ed anche per questo motivo ecco che Perugia torna a sorprendere. Tantissime specialità culinarie tradizionali che fanno di questo posto un luogo perfetto per chi vuole percorrere il tour enogastronomico. Ma a Perugia c’è qualcosa in più: il cioccolato. Ogni anno, ogni mese di ottobre, migliaia di golosi e aspiranti tali, con gli occhi spalancati arrivano nella città universitaria di Perugia per partecipare è quella che è uno degli eventi più golosi dell’anno: l’Eurochocolate giunto quest’anno alla sua ventesima edizione. Un evento imperdibile, che questo 2013 terminerà il 27 ottobre (organizzatevi in fretta per il fine settimana dunque).

Un evento che fa dimenticare le ampie vedute della campagna umbra , la superba architettura i piatti regionali, un evento che vede affollare i turisti in  questa meravigliosa città collinare per una cosa  sola : il cioccolato. Sul sito troverete tutte le informazioni ed il programma dell’evento.

 

Perugia

Come arrivare a Perugia

Come raggiungere Perugia in auto:

Da nord

(Milano, Firenze), prendere l’autostrada A1, uscire a Valdichiana, con la superstrada SS75bis entrare in Umbria dal Lago Trasimeno e procedere fino a Perugia.
Da sud (Roma), prendere l’autostrada A1, uscire ad Orte, procedere sulla SS204 (direzione Terni) e continuare sulla E45 (or SS3bis), da Terni a Perugia.

Percorrendo l’autostrada A14 sulla costa adriatica, uscire a Cesena, quindi, tramite la superstrada E45 raggiungere prima Città di Castello, poi Perugia.

La SS75bis circonda come un anello aperto Perugia e presenta 5 uscite per la città, che, in direzione Nord-Sud, sono: Perugia Ferro di Cavallo, Perugia Madonna Alta (utile raggiungere lo stadio di calcio “Renato Curi”, nonchè il Palazzetto dello sport) , Perugia San Faustino (utile per raggiungere la Stazione delle Ferrovie dello Stato, e per raggiungere il centro storico della città), Perugia Prepo (utile per raggiungere il centro storico della città) e Perugia Piscille (utile per raggiungere il centro storico della città).

L’uscita Perugia Ponte S.Giovanni, è utile  per uno dei quartieri periferici di Perugia o per chi decidesse dirigersi verso Assisi, Todi o Cesena.

Come raggiungere Perugia in treno:

Provenendo da nord, sulla linea Firenze-Roma, si può scendere alla stazione di Terontola, si trova  sulla linea secondaria Lago Trasimeno, Perugia, Assisi, Spello, Foligno. Quindi provenendo da Firenze prendere uno dei treni che quotidianamente colegano la città toscana a Terontola/Cortona (circa 1 ora e mezza di percorrenza) quindi alla stazione di Terontala prendere uno dei treni che la collegano a Perugia (35-50 minuti di percorenza).
Provenendo da Sud sulla linea principale Roma-Ancona si può scendere a Foligno che si trova sulla linea secondaria Spello, Assisi, Perugia, Lago Trasimeno. Quindi provenendo da Roma si può prendere uno dei treni giornalieri che collegano la capitale ad Ancona e scendere a Foligno (circa 2 ore di percorrenza). Da Foligno prendere uno dei treni locali che la colegano a Perugia (30-35 minuti di percorrenza).

perugia

La stazione Ferroviaria di Fontivegge

Qualsiasi sia la direzione dalla quale si proviene l’arrivo avverrà alla stazione Ferroviaria di Fontivegge (la stazione principale della città) che si trova in Piazza Vittorio Veneto. La stazione è collegata da corse autobus per il centro (circa 15 minuti di percorrenza). Gli autobus partono dal piazzale antistante la stazione e, a seconda della corsa, fanno capolinea in Piazza Italia o Piazza Matteotti, entrambe vicinissime a Corso Vannucci, cuore del centro storico di Perugia. I biglietti per l’autobus (con validità 40 o 70 minuti) si possono acquistare nei distrubutori automatici.

Nella città di Perugia è presente un’altra piccola stazione Ferroviaria – stazione di Perugia S.Anna – della FCU (Ferrovia Centrale Umbra s.r.l.), linea a carattere regionale che serve i comuni di Sansepolcro, San Giustino, Città di Castello, Umbertide, Perugia, Deruta, Marsciano, Fratta Todina, Todi, Massa Martana, Acquasparta, Montecastrilli, Sangemini, Terni.
La stazione è situata a ridosso del centro storico della città.

Come raggiungere Perugia in aereo

L’aeroporto di Sant’Egidio, distante 12km da Perugia, Si può raggiungere con autobus che partono da Piazza Italia e dalla stazione delle Ferrovie dello stato. Altri aeroporti internazionali vicini all’Umbria sono quelli di Pisa (230km da Perugia) e Roma (210km da Perugia).

www.eurochocolate.com