Tony Fiorentino a Bergamo nella Domus di Lucina



La città di Bergamo si conferma tra i primi posti in Italia per l’offerta di mostre d’arte e di esposizioni esclusive, molte delle quali in prima assoluta. Una di queste è quella in programma dal 28 settembre al 27 ottobre ed ha per protagonista l’artista Tony Fiorentino. Egli si confronterà con lo spazio della Domus di Lucina attraverso un percorso di opere site specific basate sul concetto di svelamento e di recupero di antiche e recenti memorie.

Il suo progetto per contemporary locus prende avvio con la restituzione simbolica di una specifica luminosità della Domus di Lucina mediante un’operazione di svelamento attraverso la luce.

In contemporanea processi alchemici di forte suggestione poetica e di antichissima memoria, oggetti e immagini potranno mescolarsi nella domus stessa e negli spazi dell’antica casa Angelini per costituire un percorso di forte tensione e segnando da parte dell’artista un processo di appropriazione e interpretazione del luogo e della sua storia sino ad oggi.

Contemporary locus è un progetto a cura di Paola Tognon con la collaborazione di Paola Vischetti. Il progetto nasce nel 2011 con l’intento di interpretare luoghi del passato, antichi, segreti o dismessi attraverso la ricerca espressiva del presente.

L’arte contemporanea è infatti elemento fondante del progetto quale strumento di interpretazione e di contaminazione tra passato e presente, tra luoghi segreti e simbolici.