Una visita a Forte dei Marmi



foto di Barbara Bueno

foto di Barbara Bueno

In provincia di Lucca, affacciata sul Mar Ligure, si trova una delle località balneari più frequentate di tutto il Tirreno, famosa non solo in Italia ma in tutto il mondo: Forte dei Marmi.

Il piccolo centro nasce intorno ad un antico pontile costruito nel Cinquecento, sul quale venivano caricati i marmi che provenivano dalle vicine Alpi Apuane, destinati ad intraprendere lunghi viaggi via mare partendo proprio da qui.

Per proteggere questo luogo così importante per l’Italia intera, nel 1788 il granduca Pietro Leopoldo fece costruire al centro di Piazza Garibaldi un piccolo fortino, che diede poi il nome all’intera città.

Seppur Forte dei Marmi sia ancora oggi una meta gettonatissima da parte di moltissimi visitatori, il turismo in questa zona nasce diversi anni fa, e più precisamente alla fine dell’Ottocento quando le nobili famiglie della Versilia scendevano verso la marina per respirare dell’aria benefica ed effettuare le cosiddette sabbiature.

Il successo di Forte dei Marmi proseguì poi anche agli inizi del Novecento, diventando la meta prediletta dei nobili della Toscana e del nord Italia, ed attirando allo stesso tempo l’attenzione di molte famiglie europee, sempre più curiose di vedere con i propri occhi tanta bellezza. Fu così che il luogo divenne ricercatissimo e frequentato da moltissimi personaggi di spicco del mondo del cinema, della politica, dell’arte e così via.

Un posto frequentato abitualmente soprattutto d’estate da personaggi quali Luchino Visconti, Italo Balbo, la famiglia Agnelli, Thomas Mann, Giovanni Gentile e molti altri. Ma un vero e proprio boom dal punto di vista del turismo si ebbe intorno agli anni ’60, quando le famiglie recatesi qui per le vacanze erano diventate talmente tante che fu inevitabile non incrementare la costruzione di hotel, stabilimenti balneari ed altre strutture ricettive.

Nacquero giardini, orti, ville e prati rigogliosi, che ancora oggi fanno di Forte dei Marmi un luogo assolutamente unico al mondo, tutto da ammirare e visitare.Senza dimenticare le numerose testimonianze architettoniche sia storiche che culturali, come il Museo della Satira e della Caricatura (esiste anche un festival), le diverse attività sportive che qui è possibile praticare e le tante occasioni di divertimento offerte dai negozi e i locali storici della zona, come la discoteca la Capannina di Franceschi inaugurata nel 1929.

Se vuoi avere maggiori informazioni visita:

http://www.comune.fortedeimarmi.lu.it/

http://www.lacapanninadifranceschi.com/