Evgeny Antufiev, lo sciamano della siberia

A Reggio Emilia presso la collezione Maramotti è attesa la prima mostra di un artista eclettico e tutto da scoprire. Il suo nome è Evgeny Antufiev. Si tratta della sua prima mostra in Italia con un progetto realizzato per la Collezione Maramotti, che è stato portato a termine durante un periodo di residenza a Reggio Emilia.

Antufiev mette costantemente in opera una varietà di materiali – stoffa, cristalli, meteoriti, ossa, capelli, denti, colla, pelle di serpente, insetti, marmo, legno – e di oggetti apparentemente privi di correlazione tra loro, ma che si fondono e si trasformano all’interno delle sue installazioni con un processo che richiama le operazioni alchemiche.

L’artista russo realizza tutto, deliberatamente, con le proprie mani: cuce, ricama, intaglia il legno, fa bollire ossa e teschi perchè, nel processo, la realizzazione del lavoro assume il valore di un rito. Antufiev ha finora mantenuto una stretta relazione con la cultura della sua terra d’origine – la Siberia – e con la pratica sciamanica che è lì tuttora molto vivida.

Con il progetto Twelve, wood, dolphin, knife, bowl, mask, crystal, bones and marble – fusion. Exploring materials Evgeny Antufiev conduce lo spettatore in una esperienza percettiva di trasformazione in cui materiali, oggetti, forme – che solitamente associamo a funzioni fisiche – abbandonano la loro identità quotidiana per rientrare in una dimensione archetipica.

La mostra, a ingresso libero, è visitabile negli orari di apertura della collezione permanente.
Giovedì e venerdì 14.30 – 18.30
Sabato e domenica 10.30 – 18.30
La mostra sarà inaugurata il 17 febbraio 2013 e sarà visitabile fino al 31 luglio 2013.
La sede della Collezione Maramotti è in via fratelli Cervi 66.