Palazzo Grassi Venezia, ritornano i goti



Alla vigilia del IV secolo i Goti dilagano da Nord e da Oriente in Italia giungendo nel 476 fino a Roma, la capitale della parte ormai declassata dell’Impero. Odoacre, loro capo, depone Romolo Augustolo, l’ultimo imperatore romano d’Occidente. Comincia ufficialmente il Medioevo, secondo gli storici più accreditati. Comincia in effetti un mondo tutto nuovo che sorge dall’incontro fra cultura barbaro-germanica e quella latino-mediterranea: un osmosi determinante per l’attuale assetto etnico culturale dell’Europa. A Venezia, presso il Palazzo Grassi la mostra intitolata”Roma e i Barbari” propone 1770 oggetti, alcuni considerati tesori nazionali provenienti da ogni parte del mondo, altri sono invece frutto di recenti scoperte. La mostra che apre i battenti il 26 gennaio e chiude il 27 luglio è destinata ad aprire uno squarcio decisivo sulle origine “barbariche” della civiltà europea: architettura gotiche, scrittura gotica, musica gotica: a Venezia Palazzo Grassi, riconducono a una precisa domanda non sempre soddisfatta sui banchi di scuola: chi erano i goti ?

orari 9-19 ( mai chiuso)

barbari.jpg ingresso E10

info: tel 041.5231560



Dettagli vince ferrara