La Maratona di Crevalcore, per ricostruire in corsa

Il comune di Crevalcore, in provincia di Bologna, in questi ultimi anni ha subito dure prove. Dal disastro ferroviario del 2005 al terremoto dello scorso maggio. Nonostante ciò i Crevalcoresi non si arrendono e assieme agli organizzatori della Maratona cittadina il prossimo 6 gennaio 2013 riproporranno l’evento sportivo a livello nazionale, in concomitanza con il Memorial in ricordo del tragico incidente ferroviario del 7 gennaio 2005.

Nella giornata in programma non solo momenti sportivi ma anche iniziative e stands per atleti e visitatori, organizzate con la collaborazione dell’amministrazione comunale e delle realtà locali.
Il ricavato sarà devoluto a iniziative di ricostruzione nella zona. Alla maratona possono partecipare i podisti dilettanti e professionisti che volessero vivere quest’esperienza. La città è in fermento per questo evento, il primo di portata nazionale dopo il disastro del terremoto. Segno concreto di rinascita e di voglia di ricominciare.

Ecco il percorso con i parametri tecnici: percorso piatto che si sviluppa su un anello di km 21,097 da ripetersi 2 volte. 90% asfalto, 10% strade bianche.
Punto nevralgico della manifestazione il Centro Sportivo in via Caduti di via Fani dove verrà allestito il Villaggio Maratona che aprirà sabato 5 alle ore 14,30, così come la Segreteria per la consegna pettorali a disposizione poi fino alle 19,30; all’interno tanti stands che parleranno di sport, di volontariato, di gastronomia, di assistenza ai più bisognosi e ancora alcune Maratone o le splendide due ruote del Moto Club locale.

Importante il “Punto Salute”, dove sabato pomeriggio sarà possibile usufruire gratuitamente di massaggi e di test di Bioimpedenza, oltre ad assaggi di integratori Amway; assaggi e massaggi anche la domenica nel post gara.
La serata del sabato vedrà tutti ai tavoli per il Pizzaparty e poi musica e ballo con Mambo Cafè almeno fino alle 22,30 quando chiuderà il Villaggio; riapertura domenica alle 7,30 e pettorali della Maratona distribuiti fino alle 8,30 mentre quelli della Mezza si potranno ritirare fino alle 9,15 visto lo sfalsamento delle partenze.

La Maratona partirà alle ore 9,02 (momento della scossa più devastante) mentre la Mezza scatterà alle 9,45; saranno accettate iscrizioni dell’ultimo minuto ma entro le 8,30 per entrambe le distanze.
Il 31 dicembre scadono le quote agevolate per Maratona a € 45 (€ 40 per Club Super-Nobili-Iuta) e per la Mezza a € 15.

Le premiazioni: riconoscimenti ai primi 3 uomini e le prime 3 donne oltre a classifiche per fasce d’età, con 9 categorie maschili (M23, M35, M40, M45, M50, M55, M60, M65, M70 e oltre)  e 5 Femminili (F23, F35, F40/F45, F50/F55, F60 e oltre) e questo sia per la Maratona che per la Mezza. Per tutti la particolare medaglia mentre il capo tecnico sarà garantito solo ai primi 350 iscritti alla Maratona.