Ad Alassio non c’è solo il Muretto!

Ad Alassio il celebre “Muretto” costituiva un semplice sostegno, posto per delimitare i confini del giardino pubblico della cittadina ligure. Con l’avvento del boom economico degli anni ’50, il muro, grazie a un’idea del proprietario di un centralissimo caffè, iniziò a essere abbellito da piastrelle dai colori vivaci, che riportavano le firme dei più illustri clienti del Caffè.

La prima, e forse più importante, piastrella autografata fu, nel 1951, quella dello scrittore Ernest Hemingway. A oggi, le firme dei personaggi celebri che adornano il Muretto di Alassio sono circa 500.

Una sfilata di moda e di bellezza è da 60 anni la manifestazione “Miss Muretto” che si tiene ad agosto e che vede la parttecipazione di centinaia di ragazze aspiranti “Miss”. Oltre a questo particolare “monumento”, il centro storico si presenta come un affascinante susseguirsi di vicoli e “budelli”, zeppi di negozi e bancarelle, per tutti i gusti e tutte le età.

Per chi preferisce invece una visita più culturale, c’è da segnalare la Chiesa di Sant’Ambrogio, situata in pieno centro, dove sono tuttora conservate preziose opere di grandi maestri liguri. La stessa volta fu affrescata dal pittore Virgilio Grana di Albenga, sono rappresentate scene di vita di Sant’Ambrogio, mentre nell’altare intitolato a Sant’Anna è custodita una tela del pittore Francesco Carrega.

Oggi Alassio è un centro turistico di tutto rispetto e propone alberghi, residence e oltre 100 stabilimenti balneari di ottimo livello, in grado di offrire servizi di alta qualità e soddisfare le più svariate esigenze anche durante il periodo invernale durante il quale è possibile godere momenti di relax e benessere sulla spiaggia grazie alle Strandkorb, “ceste” di vimini molto usate nel nord Europa che consentono tonificanti sedute di elioterapia.

Ma Alassio è nanche cultura grazie al Premio 100 libri e al Premio Letterario “Un Autore per l’Europa”, che è il punto d’arrivo di una serie di iniziative di promozione culturale a cui la Città di Alassio, per il tramite del suo Servizio Bibliotecario, ha cominciato a dare vita nel 1974 con gli “Incontri con l’Autore”.

Per venti anni i maggiori scrittori italiani si sono avvicendati ad Alassio a presentare le loro opere, diffondendo nella città la conoscenza della letteratura contemporanea e il gusto per la lettura. Nel 1994 una manifestazione articolata in due fittissimi cicli di incontri e dibattiti denominata “Alassio 100 libri – 20 Anni di Incontri con l’Autore”, ha celebrato questo significativo traguardo e al tempo stesso ha suggerito l’opportunità di dare a questa ormai consolidata consuetudine di contatto tra scrittori e lettori una cornice più dinamica ed un respiro europeo.

Nel 2006 un altro Premio è stato istituito nella città: “Alassio per l’informazione culturale”. Il premio è destinato a un personaggio del mondo dell’informazione (quotidiani , periodici, radio, televisione) che si sia distinto per innovatività di contenuti e linguaggi nel lavoro di diffusione della cultura, ed in particolare del libro e della lettura.

I premiati delle scorse edizioni sono:
(2006) Marino Sinibaldi; (2007) Vittorio Sermonti; (2008) Corrado Augias;(2009) Philippe Daverio; (2010) Piero Angela ; (2011) Gianni Minoli ; (2012) Danilo Mainardi.
Insomma ad Alassio ci si può divertire, ma anche arricchire di cultura e saggezza.