XVI Festival della Musica da Camera a Bentivoglio (BO)

Alla musica da camnera è dedicato un Festival che quest’anno è giunto alla sua XVI edizione. Si tratta del Festival di Musica da Camera di Bentivoglio (BO).Da domenica 30 settembre a sabato 1 dicembre, al Castello di Bentivoglio si svolgerà l’edizione 2012 del Festival dal sottotitolo “Chiare, fresche e dolci acque”, organizzata dall’associazione culturale “Il Temporale”, con il patrocinio, tra gli altri, del Comune di Bentivoglio, del Consolato generale dei Paesi Bassi di Milano, della Provincia di Bologna e dei Comuni dell’Unione Reno Galliera.

L’edizione di quest’anno è ispirata alla magia dell’acqua nelle diverse espressioni di musica, poesia, danza, arti figurative.
Naturale protagonista sarà la musica, con artisti d’eccezione, come i “Solisti dei Berliner Philarmoniker” (dopo trent’anni di assenza da Bologna), Andrea Oliva, primo flauto dell’orchestra di Santa Cecilia di Roma, e Danilo Rossi, prima viola del Teatro alla Scala di Milano. E’ una rassegna che tocca musica, poesia, danza, arti figurative con l’intento di rievocare tutta la suggestione e la magia dell’acqua.

Il Canale Navile, sulle cui sponde è nato il castello di Bentivoglio e che per secoli ha costituito un importante mezzo di comunicazione, ha suggerito agli organizzatori del Festival di dedicare la rassegna per le edizioni 2012 e 2013 all’acqua, elemento che è sempre stato motivo di ispirazione per ogni forma d’arte.

La location scelta non è casuale. E’ un castello pieno di storia. Per questo, e per entrare a poco a poco nell’atmosfera, prima di ogni concerto, il pubblico potrà godere dell’opportunità di visitare il Castello di Bentivoglio (inizio visita 16.30), grazie alla guida dello scrittore bolognese Roberto Colombari, autore di una serie di romanzi storici ambientati nella Bologna medievale, e dell’ing. Pierluigi Bottino, a cui si deve la riscoperta della rete di canali sotterranei che attraversa Bologna oltre che esperto conoscitore delle vie d’acqua del territorio bolognese.

E poi declamazioni di poesie, musiche, spettacoli in costume e tanto altro. Per conoscere in dettaglio il programma del Festival si può visitare il sito www.iltemporale.it