Emilia Romagna Festival 2012 a Faenza

Emilia Romagna Festival si svolgerà fìno al 26 febbraio a Faenza. In programma concerti che spaziano dal repertorio sinfonico e cameristico di Otto e Novecento agli autori contemporanei.
Il prossimo appuntamento è in programma per sabato 6 ottobre alle 21 al Museo Internazionale delle Ceramiche, con un concerto dedicato alla musica del grande compositore abruzzese nel decennale della sua scomparsa. Sul palco il Sarti Jazz Art Ensemble,formazione fortemente voluta da Alfredo stesso, insieme al clarinettista e sassofonista Achille Succi, improvvisatore fra i più importanti della scena europea,

La creatività “giovanile” di Dmitrij Sostakovic con il Concerto n. 1 in do minore per pianoforte, tromba e orchestra d’archi op. 35, e il Divertimento per Archi diBartòk, sono gli ingredienti del concerto di venerdì 30 novembre, in scena sempre alle 21 al teatro Masini con i Solisti di Perugia.

Il 2013 s’inaugura nel segno delle musiche per il cinema, un viaggio tra le note con I Solisti di Perugia e Federico Mondelci, sassofonista e direttore d’orchestra di fama internazionale, per un concerto dedicato alle grandi colonne sonore della storia del cinema (lunedì 7 gennaio alle 21 al teatro Masini).

Il concerto in programma per giovedì 7 febbraio, alle 21, sempre nello stesso teatro, ha come unico interprete il pianista russo JamaBoris Petrushansky, impegnato in un programma che alterna Brahms a Liszt.

A chiudere la stagione invernale- martedì 26 febbario alle 21 una delle migliori interpreti italiane della musica e della cultura brasiliana insieme ad uno dei più brillanti arrangiatori contemporanei: Barbara Casini e Paolo Silvestri, accompagnati dalla Sarti Big Band e dall’Ensemble Università San Paolo Brasile