Sabbioneta, città da scoprire per scolaresche e famiglie



Sabbioneta, città in provincia di Mantova, è meta di turisti e soprattutto di scolaresche. Da tutta Italia ogni anno si organizzano visite didattiche per questa cittadina. Ma cosa c’è di così bello da vedere?Innanzitutto è un bellissimo borgo medievale incastonato fra il corso del fiume Oglio e quello del Po. Nel ‘500 Sabbioneta fu scelta da Vespasiano I Gonzaga come capitale della sua piccola corte. Basandosi sul canone di Vitruvio e sui precetti dell’architettura militare, sovvertì il preesistente nucleo fortificato per dar vita a uno spazio urbano inscritto entro una cinta murata dal caratteristico perimetro a stella e basato su una scacchiera perfetta.

Così Sabbioneta appare ancora oggi sospesa tempo. Porta Imperiale e porta Vittoria, ai due estremi di via Vespasiano sono i due ingressi alla cittadella. Il primo edificio della città fu l’elegante Palazzo Ducale che occupa un intero lato dell’omonima piazza; nell’interno, notevoli gli splendidi soffitti in legno intarsiati e il colpo d’occhio offerto dalla sala delle Aquile, con le quattro statue equestri a grandezza naturale.

Sulla piazza si trovano anche il Museo di Arte sacra e la tele di S. Maria Assunta, con facciata bicroma in marmo rosso e bianco. Poco distante la chiesa dell’Incoronata, il tempio privato del duca di Sabbioneta edificato tra il 1586 e il 1588. All’ interno è conservata la Sfatua di Vespasiano (1588), opera in bronzo di Leone Leoni.

Il Teatro Olimpico fu eretto in due anni (1588-90) su disegno di Vincenzo Scamozzi, che mise qui a frutto l’eperienza maturata con il Teatro Olimpico di Vicenza. Mirabile l’interno, ancora oggi utilizzato per suggestive rappresentazioni con la gradinata in legno sormontata da una loggia semicircolare su cui si stagliano le divinità olimpiche.

Piazza Castello, l’antica piazza d’Armi, è unita da un cavalcavia all’ex residenza del principe, il palazzo del Giardino, eretto fra il 1577-88. E poi ancora tanto altro da vedere e vivere, compresi i locali del centro e i negozi, molto belli e ordinati. Ci sono dunque tutti gli ingredienti per trascorrere non solo una gita scolastica, ma anche un piacevole weekend con la famiglia.