Fine anno a Gallipoli

Anche se la crisi quest’anno non ha permesso il classico addobbo con luminarie natalizie sul corso Roma o per le vie del centro storico, la città di Gallipoli è comunque in festa per il Natale e il Capodanno. Tanti sono stati e saranno i concerti per festeggiare la nascita di Gesù sia neklle chiese che nei teatri della città. Per la fine del 2011 e l’inizio del 2012 sono in programma altri eventi. Eccone alcuni.
II 29 alle 19,30 “Gallipoli nostra” organizza il “Concerto di Natale” del maestro Enrico Zollino, presso il teatro Garibaldi. Mentre il 31 alle 16, con partenza dalla Fontana antica, in piazza Aldo Moro, ci sarà il “Tour dei pupi di San Silvestro” in bus.

Domenica 1 gennaio 2012 il “Concerto di Capodanno” del complesso bandistico Santa Cecilia Città di Gallipoli, con il direttore maestro Francesco Leone, darà il benvenuto al nuovo anno presso il teatro Garibaldi, alle 10.30. Lunedì 2 gennaio 2012 si continua con “Sognando il Natale”, schegge di recitazione a cura dei ragazzi del corso di formazione teatrale della compagnia “Gli Armonautì”, direzione artistica affidata al maestro Enrico Tricarico.

Alla mezzanotte del 31 dicembre non mancheranno i tradizionali “Pupi” da sparare e bruciare, che saranno posizionati nelle vie sia del centro storico che della città nuova.
Il nuovo anno si potrà salutare all’ombra del grande fuoco del Pupo: in Via Agrigento, su Viale Bari, nello spiazzo di via Varese, in via Malinconico.

Ed inoltre su via Imperia, sul lungomare Galilei, incrocio con via Filomarini; nella zona Peep 3 su via Pasolini, in via della Costituzione, affianco alla chiesa di San Gabriele dell’Addolorata.Nel centro storico i pupi saranno “sparati” solo lungo la cerchia delle mura, per questioni di sicurezza e di ordine pubblico, in quanto le vie e i vicoli interni sono trioppo stretti per un evento così “focoso”.