Visitare Scansano in Maremma, tra buon Olio e un grande Morellino di Scansano

Visitare Scansano in  Maremma,  tra buon Olio e un grande Morellino di Scansano


Il meraviglioso paesino di Scansano, famoso internazionalmente per il suo vino, il celebre Morellino DOCG, si rende celebre, nel mese di Dicembre, anche per il suo olio, al quale viene dedicata una festa “Olio è”.

Visitare il borgo storico di Scansano

Il borgo di Scansano si presenta al visitatore come un incantevole centro abitato con sembianze medievali, tra le sue case più antiche e le vie del centro storico si potrà infatti avere la possibilità di ammirare il suo grande fascino e rivivere la sua storia antica, fatta di dominazioni importanti e di eventi sicuramente significativi.

Panorama di Scansano

Panorama di Scansano – foto di LigaDu (CC BY 3.0)

Vi consigliamo quindi di visitare la Chiesa di San Giovanni Battista, edificata in epoca medievale e custode di splendidi dipinti ed affreschi antichi, la Chiesa della Madonna delle Grazie, costruita in stile neoclassico appena fuori dal paese, il Museo della Vite e del Vino. Questo racconta la grande importanza che la produzione del vino ha nella cultura locale ed illustra i metodi, i processi e la cura che i produttori donano alla realizzazione del vino. Ed infine da non saltare, l’insediamento di Ghiaccio Forte, antica cittadina etrusca della quale oggi rimangono solo pochi ruderi e che sorge nelle campagne del borgo di Scansano.

Scansano e il suo olio

“Olio è” ovvero la manifestazione enogastronomica legata all’olio di Scansano si costituisce quindi non solo come una grande occasione per apprezzare i sapori e gli aromi della terra di Maremma, ma anche per ammirare l’incredibile fascino delle costruzioni più belle che il borgo di Scansano cela e custodisce tra le sue mura antiche.

L’evento si presenta come una delle manifestazioni di maggior calibro che si tengono a Scansano nella stagione invernale, sia per l’importanza del prodotto cui è dedicata, sia per la grande partecipazione alla quale si assiste ogni anno. Sono numerosi infatti gli appassionati di gastronomia, gli amanti della buona cucina e gli estimatori dei prodotti tipici che ben volentieri raggiungono il paesino di Scansano nel mese di Dicembre per celebrare e partecipare a quest’evento così particolare e significativo per il territorio.

La manifestazione prevede la degustazione dell’olio di produzione locale, accompagnato sicuramente da un bicchiere di buon Morellino. Ma numerosi ed assolutamente appetitosi sono anche i piatti tipici che vengono proposti dalle bancarelle, nelle cantine e negli stand gastronomici e che sapranno donare alla festa un aspetto di grande accoglienza e calore.

“Olio è” prevede inoltre la visita guidata ai frantoi ed alle cantine cittadine, che vengono aperte per l’occasione, mercatini ed esposizioni di oggetti di artigianato e di antiquariato. Tra le vie del paese inoltre, i partecipanti saranno piacevolmente intrattenuti da spettacoli musicali ed itineranti che rallegreranno ancora di più le giornate di festa e per il soggiorno si può scegliere uno dei tanti agriturismi a scansano.

Morellino di Scansano un grande vino della maremma

Ormai da qualche anno il Morellino di Scansano si sta aprendo spazi interessanti nei mercati nazionali ed internazionali dei grandi vini rossi toscani.  Il disciplinare, approvato nel 1978 e recentemente revisionato per il riconoscimento della DOCG dello scorso 2006, prevede una base di Sangiovese per un minimo dell’85%.  Come in ogni Rosso toscano che si rispetti quindi, il Sangiovese fa la parte del leone dando solo un minimo spazio ad altri vitigni a bacca rossa, raccomandati ed autorizzati in zona.

Bottiglia di Cecchi La Mora Morellino di Scansano

Cecchi La Mora Morellino di Scansano – foto di Seth Anderson (CC BY-NC-SA 2.0)

Ma da dove arriva il grande successo del Morellino? Bhè, sicuramente è fondamentale dire che parte da ottime basi: la qualità comincia ad essere medio alta tra la maggior parte dei produttori, e questo dovrebbe essere considerato un imperativo categorico, di qualsiasi vino si voglia parlare.

Poi c’è sempre il fascino dei toscani a dare grande impulso quando si parla di rossi!

Ma purtroppo, in un mercato così competitivo dove parlare di vino è diventato veramente difficile in quanto ne parlano tutti, ottima qualità e successo dei colleghi toscani sicuramente non basta a portare un vino sulla cresta dell’onda..

C’è da dire che la zona della Maremma è risultata, negli ultimi anni, molto appetibile per tanti grandi produttori che hanno visto in questa terra un futuro esplosivo in termini vitivinicoli. Molti nomi importanti hanno deciso di investire in queste zone dando così un decisivo impulso al mercato del territorio. I nuovi produttori hanno portato una concorrenza interessante sul territorio che ha fatto crescere anche le aziende locali.

Così, insieme alla qualità dei vini, è cresciuta anche la loro immagine come è cresciuta quella di tutto il territorio.

L’interesse verso questo vino è aumentato e adesso il Morellino rappresenta uno dei vini più importanti della zona, che ha aiutato, insieme ad altre produzioni locali, a rendere tutto il loro territorio ambita meta per gustosi itinerari enogastronomici con la possibilità di godere allo stesso tempo di ricchezze storico-naturalistiche indiscusse.

Come raggiungere Scansano:

Da nord: si prende l’autostrada A1 Milano-Bologna-Firenze, si prende l’uscita di Firenze Certosa, si prosegue lungo la Siena-Grosseto e si seguono le indicazioni per Scansano; oppure si può prendere al A1 Milano-Parma, seguire le indicazioni per Parma-La Spezia, percorrere la A12 La Spazia-Livorno-Rosignano-Grosseto, uscire a Grosseto Est e proseguire per Scansano.

Da Roma: percorrere l’autostrada in direzione di Civitavecchia, proseguire verso Grosseto, si oltrepassa l’uscita per Orbetello, si continua in direzione di Grosseto e prendere l’uscita in direzione di Scansano.

Clicca qui per scoprire e prenotare i migliori Hotel a Scansano



Dettagli Giulio Detti

Libero Professionista & Maremmano