Le banche, i banchieri e l’arte in mostra a Firenze

Firenze ospita una mostra originalissima e rara, anche per il tema che affronta, oggi particolarmente delicato e di grande attualità: le banche. La mostra mette in relazione il massimo splendore del sistema bancario, che ha fatto di questa città il centro del mondo, e l’arte del Rinascimento, che è stata prodotto e incentivo al prestigio e all’autorevolezza della Signoria in quell’epoca.

Il particolare percorso espositvo guida il visitatore a conoscere la vita dei banchieri, anche attraverso quadri di pittori fiamminghi o strumenti multimediali. Ma si possono ammirare anche le opere di Botticelli, Filippo Lippi, Beato Angelico, Paolo Uccello, Donatello, Pollaiolo ed altri.

Si tratta ovvi8amente di artisti che hanno ricevuto dai mecenati banchieri fiorentini il sostegno finanziario per poter lavorare, ma che nel contempo hanno creato con il Rinascimento la propaganda e la cultura che hanno dato sostanza alla nascita della fortuna finanziaria ed economica di Firenze.

Fino all’arrivo del Savonarola che con i suoi “bruciamenti” ha messo fine a quella straordinaria stagione. Il titolo della mostra è: Il denaro e la bellezza. I banchieri, Botticelli e il rogo delle vanità. Ad ospitarla è il Palazzo Strozzi e sarà aperta dal 24 settembre 2011 al 22 gennaio 2012.