Cosa visitare a Sestri Levante, fascino da fiaba

Cosa visitare a Sestri Levante, fascino da fiaba

A vederla ne rimase incantato il più grande autore di fiabe di tutti i tempi, Hans Christian Andersen, che coniò per lo specchio di mare antistante all’abitato il nome di “Baia della Favole“.

Parliamo di Sestri Levante, località che costituisce una tappa obbligata per tutti i turisti che si trovino a passare nei dintorni.

 

Sestri Levante e Baia del Silenzio – foto di Jiuguang Wang, CC BY-SA 3.0

Adagiata lungo il mare e protetta dalle onde dal promontorio, la località si trova in una posizione suggestiva, divisa tra il versante che guarda verso il mare aperto e la splendida baia del Silenzio, racchiusa tra il promontorio e la costa.

Le abitazioni dalle tinte pastello che costeggiano l’arenile di quest’ultima sembrano dormire, cullate dalla dolce risacca del mare.

Tra le due insenature, nel sottile braccio di terra in cui si insinua il centro abitato, si trova piazza Matteotti, su cui affacciano il palazzo Durazzo Pallavicini, sede del Comune, e la basilica di S. Maria di Nazareth, dalla facciata neoclassica ma dall’interno in stile barocco.

La via Penisola di Levante permette di salire verso il promontorio fino alla chiesa medievale di S. Nicolo dell’Isola.

Chiesa di San Nicolò dell’Isola presso il promontorio di Sestri Levante – Foto di Davide Papalini – Opera propria, CC BY-SA 3.0

Poco oltre si trova il parco del Grand Hotel dei Castelli, al suo interno spicca torre Marconi, che il grande scienziato utilizzò per alcuni dei suoi esperimenti. Da visitare in città anche l’oratorio di S. Caterina, costruito nel XIV secolo, rimaneggiato in periodo barocco e distrutto dal bombardamenti dell’ultima guerra.

Una passeggiata al centro porterà in vico Macelli, dove sorge la chiesa di S. Pietro in Vincoli, che ospita alcune pregevoli opere d’arte.

Appena più avanti, ci si imbatte nella Galleria Rizzi, sede museale locale che ospita raccolti d’arte, e quindi nel convento dei Cappuccini e nella chiesa dell’Immacolata, dal cui sagrato si gode la migliore vista possibile della baia del Silenzio.

Tanto altro ancora si può scoprire e ammirare a Sestri Levante, lasciamo a voi il piacere di farlo.