Torino: Palazzo Madama e gli studenti

Lo scorso mese di marzo si è  aperto al pubblico, in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, il grande salone di Palazzo Madama a Torino dove venne ospitato dal 1861 al 1864, il primo Senato del Regno d’Italia. Il lavoro è stato accurato per ricostruire nei minimi particolari come era quel luogo storico e per restituirlo, anche grazie ai mezzi della multimedialità, ai cittadini e alle nuove generazioni. Ricerche negli archivi storici e del Politecnico hanno permesso anche di dare vita ad un percorso all’interno di palazzo Madama, lungo il quale è possìbile ricostruire e rivivere gli eventi fondamentali di questi 150 anni di storia del nostro Paese. Sì possono tra l’altro ascoltare i discorsi fondamentali che in quell’aula storica vennero pronunciati tra il 1848 e il 1864, quando poi la capitale del Regno venne spostata a Firenze. Una lunga serie dì incontri, dibattiti, avvenimenti nel corso di quest’anno ridaranno al Palazzo del primo Senato italiano il ruolo dì confronto di idee e di proposte per il futuro del nostro Paese, con uno sguardo particolare ai giovani e agli studenti di oggi che costruiranno l’Italia di domani.
Uno dei prossimi appuntamenti è quello intitolato “Tre voci per l’Unità”, in programma dalle ore 10 del 26 maggio 2011. Ecco di cosa si tratta. Il Teatro Regio,Palazzo Madama e il Museo Nazionale del Risorgimento: tre monumenti, situati a pochi metri di distanza l’uno dall’altro, possono essere visitati dalle scuole secondarie di I e II grado nello stesso giorno attraverso un percorso educativo appositamente elaborato per le celebrazioni dell’Unità d’Italia. Il 150° anniversario dell’Unità d’Italia è infatti l’occasione per approfondire il patrimonio di memoria racchiuso nei monumenti che hanno accolto alcuni dei momenti più significativi della vita della nazione. Il percorso a tre voci si apre a Palazzo Carignano, con un’introduzione al palazzo e alle vicende storiche che l’hanno visto protagonista tra il 1848 e il 1864: l’aula del Parlamento Subalpino offrirà agli studenti una prima visione dei luoghi della politica e dell’organizzazione degli spazi. A Palazzo Madama i ragazzi dovranno tirar fuori le loro migliori capacità di osservazione per scoprire indizi e notizie sull’aula del Senato, i dibattiti e i protagonisti di quegli anni. Nel pomeriggio il percorso di concluderà al Teatro Regio dove la storia recente del moderno edificio riverbera ancora l’eco dell’antico teatro di corte, primo teatro della capitale del Regno.