Firenze in un week-end, cosa vedere nella culla del Rinascinamento in tre giorni

Firenze in un week-end, cosa vedere nella culla del Rinascinamento in tre giorni


Firenze, capoluogo della Toscana, viene chiamata anche “città del fiore”.

Iniziamo il nostro giro dal centro della città, formato da Piazza San Giovanni e Piazza del Duomo. Qui troviamo alcuni tra i più importanti monumenti di Firenze: il Battistero, il Campanile di Giotto, il Duomo dedicato a Santa Maria del Fiore, il Museo dell’Opera del Duomo e a fianco del Battistero dietro due ampie arcate adorne di sculture si apre la Loggia del Bigallo.

firenze

Ora seguiamo la vivace Via de’ Martelli, che è uno dei luoghi di passeggio più amato dai Fiorentini. Essa ci porta al Palazzo Medici-Riccardi, alla Basilica di San Lorenzo, alla Cappella dei Principi, al Museo Mediceo, alla Sagrestia Vecchia, alla Sagrestia Nuova ed alla Biblioteca Laurenziana. Poi andiamo in Via dei Calzaioli, che collega la zona del Duomo alla Piazza della Signoria. Lungo il percorso incontriamo la Chiesa di Orsanmichele, il Tabernacolo Gotico e il Palazzo dell’Arte della Lana.

palazzo della signoria

Poco più avanti usciamo in Piazza della Signoria, cuore della Firenze Medioevale e testimone di tante vicende politiche. Qui ammiriamo il Palazzo della Signoria o Palazzo Vecchio, la Loggia della Signoria o dei Lanzi o dell’Orcagna, la Statua del Nettuno, il Palazzo del Tribunale di Mercanzia, la Statua di Cosimo I, il gruppo in bronzo di Giuditta e Oloferne del Donatello, una copia del David di Michelangelo, il gruppo di Ercole e Caco di Bandinelli.

Passiamo alla Piazza degli Uffizi, racchiusa tra due facciate del Palazzo degli Uffizi, dove troviamo la Galleria degli Uffizi. Poi andiamo dietro il Palazzo Vecchio, in Piazza San Firenze, dove si fronteggiano l’imponente edificio barocco detto San Firenze e il rinascimentale Palazzo Gondi. Sull’angolo settentrionale della Piazza si ammira il Palazzo del Podestà dove ha sede il Museo Nazionale o del Bargello.

Percorriamo ora Via del Proconsole, dove troviamo la Chiesa Benedettina di Badia, e incrociamo Via Dante Alighieri, dove si ammira la Casa degli Alighieri. Via Borgo degli Albizi ha il Palazzo Pazzi, il Palazzo Nonfinito e il Museo di Antropologia. Proseguendo per Via Verdi ci ritroviamo nella vasta Piazza di Santa Croce che fu nel Rinascimento un vivacissimo campo di giostre e di giochi.

Qui troviamo il Monumento a Dante, la Santa Croce che è uno dei più importanti templi d’Italia e la Cappella dei Pazzi. I dintorni della Piazza, specialmente le Vie dei Benci e di Borgo Santa Croce, hanno conservato il loro caratteristico aspetto antico. Ad esempio in fondo a Via dei Benci, troviamo il Palazzo Horne del Quattrocento con il Museo omonimo che raccoglie numerose pitture ed oggetti di arredamento.

ponte vecchio

Proseguiamo ora il nostro giro turistico di Firenze dal Ponte alle Grazie per il Lungarno Diaz, giungiamo all’antico e famosissimo Ponte Vecchio, l’unico ponte risparmiato dalla guerra. Via Guicciardini ci porta fino a Piazza Pitti dove si ammira il Palazzo Pitti con tre musei: la Galleria Palatina, il Museo degli Argenti e la Galleria d’Arte Moderna. Dietro al Cortile di Palazzo Pitti si estende l’incantevole Giardino di Boboli pieno di statue fontane grotte e laghetti.

In questi giardini troviamo l’Anfiteatro, il Vivaio di Nettuno, la Grotta del Buontalenti, il Viottolone, il Piazzale dell’Isolotto e la Fontana dell’Oceano. Via Maggio ci guida da Piazza Pitti a Piazza Santo Spirito dove sorgono il Palazzo Guadagni, la Chiesa di Santo Spirito e la Chiesa del Carmine. Ora facciamo un’affascinante passeggiata sui colli che recingono a Sud la città. Si chiama Viale dei Colli ed è un itinerario di 6 km.

Parte da Piazzale Pitti e si prolunga per tre Viali dedicati a Machiavelli, Galileo e Michelangelo fino a raggiungere l’Arno sul Ponte San Niccolò. Il percorso è animato da ville, giardini, uliveti e cipressi. Si visita la Villa di Poggio Imperiale, il Forte Belvedere, la Porta San Giorgio e la Chiesetta di San Leonardo in Arcetri. La sosta più bella è quella sulla Collina di San Miniato con la Chiesa di San Miniato al Monte.

A destra della Chiesa sorgono il Palazzo dei Vescovi, la Fortezza, il Cimitero Monumentale e la Chiesa di San Salvatore al Monte. Subito dopo scendiamo sul Piazzale Michelangelo, al cui centro si innalza il sommo Monumento a Michelangelo. Torniamo al centro della città all’inizio di Via Cavour e andiamo fino ai quartieri in periferia. Lungo questo tragitto incontreremo vari monumenti tra cui il Museo di San Marco e il Cenacolo di Sant’Apollonia.

La Galleria dell’Accademia, la Piazza Santissima Annunziata, l’Ospedale degli Innocenti, la Santissima Annunziata, il Museo Archeologico, il Chiostro dello Scalzo, il Palazzo Pandolfini, la Piazza della Libertà, l’Arco di Trionfo e la Porta San Gallo. Poi andiamo in Piazza della Repubblica e, scendendo per Via Calimala, giungiamo alla Loggia del Mercato Nuovo ed al Palazzo di Parte Guelfa. Superata Piazza Davanzati, dove c’è il Palazzo Davanzati, usciamo in Piazza Santa Trinità.

arco trionfo in piazza della repubblica

Qui visitiamo la Colonna della Giustizia, la Chiesa Gotica di Santa Trinità, la Cappella Sassetti, il Palazzo Spini-Ferroni, la Chiesa dei Santi Apostoli ed il Ponte Santa Trinità. A Nord di Piazza Trinità c’è Via de’ Tornabuoni con il Palazzo Strozzi, la Loggia di San Paolo, la Chiesa di Santa Maria Novella, la Cappella Strozzi ed il Chiostro Verde. Per i Lungarni Corsini e Vespucci incontriamo il Palazzo Corsini, la Chiesa di Ognissanti ed il Parco delle Cascine.

Eventi in città: Firenze …a piedi

Una Firenze inedita, cornice dello sport solidale.

“Corri la Vita” è l’evento annuale che parte da Piazza Santa Croce, una corsa che attraversa tutto il centro, i giardini e le colline dell’Oltrarno.

I percorsi sono di due tipi, 12 chilometri di minimaratona o 6 chilometri di passeggiata. La gara tra le bellezze di Firenze è una manifestazione di raccolta fondi promossa da Bona Frescobaldi, iniziata nell’ottobre del 2003.

Dopo la gara non mancherà il momento di incoronazione del vincitore.

logo corri la vita

nell’edizione 2007 durante la premiazione sono stati organizzati diversi spettacoli tra cui quello del trio Elegant Gipsy, i Bandierai degli Uffizi, la banda dei Carabinieri, presentati dall’attrice Maria Cassi con l’apporto di Lady Radio, che ha condotto la kermesse finale attorniata dai testimonial dell’evento : Marcello Lippi e Valentino Rossi, Luca Cordero di Montezemolo, Victoria Cabello, Diego Abatantuono, Paul Canard, Riccardo Montolivo.

Per informazioni sulle giornate dedicate all’evento, vi invitiamo a visitar il sito ufficiale www.corrilavita.it

Clicca qui per scoprire e prenotare i migliori Hotel a Firenze