Melozzo da Forlì, una mostra nella sua città

Una mostra a Forlì esalta la magnificanza delle opere di un grande artista: il Melozzo.

È stato definito il Pittore dei papi, perché ha lavorato a lungo con i Pontefici. Ma nelle sue opere Melozzo da Forlì ha affermato per la Chiesa del Rinascimento due concetti fondamentali, che si possono leggere nei suoi quadri, insieme allo studio della prospettiva.

Il primo è che la bellezza è un dono di Dio. Nei corpi degli uomini e delle donne, nei paesaggi è godimento di uno straordinario regalo che solo un Essere Supremo onnipotente e buono può dispensare. La seconda è che la fede e la cultura si devono incontrare, sostenere, lavorare una insieme all’altra.

E l’affresco di Melozzo che raffigura il Papa Sisto IV mentre nomina Prefetto della Biblioteca Apostolica il grande umanista Bartolomeo Platina è insieme un capolavoro e un manifesto politico. Nella mostra che la sua città natale gli dedica ci sono anche opere di artisti a lui contemporanei come Andrea Mantegna, Piero della Francesca e Bramante.

A proporla al pubblico sono i Musei San Domenico, Piazza Guido da Montefeltro, 12
fino al 12 giugno 2011.
Ingresso 10 euro.