“Vincerò”, per ricordare il debutto di Pavarotti



Luciano Pavarotti debuttò al Teatro Valli di Reggio Emilia esattamente cinquanta anni fa. Era il 1961. Per ricordare questo momento che segnò l’inizio della sfolgorante carriera di uno dei più famosi tenori del mondo, è stata sapientemente preparata una serata speciale. A proporla al pubblico è la Fondazione Luciano Pavarotti. “VINCERO’, questo il titolo scelto, che ricorda una delle arie più famose cantate dal Maestro, andrà in scena, in prima assoluta, nello stesso giorno e nello stesso luogo di quel fatidico debutto: il 29 Aprile 2011 al teatro Valli di Reggio Emilia. Lo spettacolo consiste in un intenso monologo, un lungo ed emozionante racconto che ripercorre la vita dell’uomo e la carriera dell’artista, facendo rivivere con ricordi e curiosi aneddoti la sua umanità, la sua arte, la sua gioia di vivere, quella eccezionalità vissuta in maniera semplice che lo hanno reso uno dei personaggi più acclamati ed amati del nostro tempo. La voce narrante sarà quella di Giuseppe Battiston, attore di cinema e teatro che ha regalato interpretazioni variegate e magistrali, vincitore di ben due premi UBU, il più prestigioso riconoscimento del teatro italiano. Il racconto della vita e del lavoro di Pavarotti è stato redatto dalla scrittrice bolognese Grazia Verasani, che ha immaginato il Maestro nell’atto di raccontare la sua vita alla piccola Alice, la sua ultimogenita. Ad accompagnare ed intercalare la narrazione saranno le performance canore di giovani cantanti lirici, che si alterneranno sul palcoscenico interpretando alcune delle arie d’opera tante volte rappresentate dal Maestro Pavarotti stesso. Lo spettacolo però non finirà il 29 aprile, anzi è da quel giorno che partirà la tourneè che vedrà l’esibizione di questi promettenti giovani cantanti in diverse piazze d’Italia per tutto il 2011. Un’occasione dunque irripetibile per le nuove voci che seguiranno, si spera, le orme del Maestro e diverranno un giorno indimenticabili come lui.