I Vorticisti in mostra a Venezia



vorticistiI vorticisti rappresentano ancora oggi una corrente artistica poco conosciuta e a volte bistrattata, eppure sono stati per i primi anni del ‘900 e fino al termine della Prima Guerra Mondiale la risposta inglese e statunitense al Futurismo italiano e al Cubismo francese. Il Museo Guggenheim di Venezia presenta per la prima volta in Italia una mostra a questi discussi artisti ribelli. Si tratta di un centinaio di opere, quadri, sculture, fotografie, documenti dei maggiori esponenti di questa corrente, il cui nome più famoso in realtà è quello di uno scrittore statunitense come Ezra Round. Le opere esposte al Guggenheim veneziano sono dello scrittore e artista Percy Wyndham Lewis, di Henri Gaudier-Brzeska e di altri e sottolineano la scelta dei Vorticisti di proporre figure astratte che si rifanno all’era meccanica allora in piena espansione e in particolare all’energia che dal vortice senza posa si sprigiona. Il movimento è durato soltanto per i primi anni del ‘900 ed è poi rapidamente tramontato, forse a causa della Grande Guerra, e si è espresso in sole tre mostre che a Venezia ripropongono il meglio della loro produzione.
La mostra sarà aperta fino al 15 maggio 2011. Il biglietto d’ingresso costa 12 euro.