Campodolcino, Chiavenna e Madesimo

Chiavenna 1Oggi ci troviamo in Lombardia, in provincia di Sondrio e “visiteremo” tre centri abitati rinomati in quanto si trovano a ridosso delle montagne lombarde, popolati sia in inverno per la stagione sciistica che in estate per piacevoli passeggiate ed escursioni immersi nella natura.

Iniziamo a parlare di Campodolcino situato nella Valle Spluga conta poco più di 1000 abitanti; il centro abitato è una rinomata località invernale, molto conosciute come ottime piste da scii quelle che sorgono attorno all’Alpe Motta, Splughetta e Fraciscio.

Ed è proprio nei boschi limitrofi alla frazione di Motta Alta che si trova il Lago Azzurro, un lago alpino reso celebre dall’omonima poesia del Carducci risalente al 1888 ed intitolata, appunto, “Lago Azzurro”; dal 2007, dopo tre anni in cui è rimasto completamente prosciugato, si è riempito nuovamente di acque e grazie ad una petizione degli abitanti della zona, il Lago Azzurro è stato inserito al terzo posto della classifica del Fai per i “Luoghi del Cuore 2006 – Luoghi di natura da non dimenticare”.

La seconda località di cui vi narriamo oggi è Chiavenna, o come direbbero i chiavennaschi Scjavena; è un comune di circa 7 mila abitanti al centro dell’omonima valle; siamo in provincia di Sondrio, ma la diocesi di riferimento è quella di Como; il turismo qui è legato prevalentemente alla stagione estiva.
La storia di questo centro abitato risale al periodo romano quando divenne capoluogo dei bergalei per la sua posizione strategica essendo un ottimo nodo di comunicazione tra nord e sud, ovvero tra l’Italia e Monaco di Baviera.

Madesimo 1Fuori dalla stagione estiva, il periodo ideale per visitare Chiavenna è il secondo weekend di Settembre, fine settimana in cui dal 1956 ha svolgimento la celebre Sagra dei Crotti che attira, ogni anno, circa 30mila persone dall’Italia e dall’estero.

In ultimo andiamo a visitare Madesimo, luogo che veniva così descritto da Carducci in Sant’Abbondio: “Sale da i casolari il fumo ondante Bianco e turchino fra le piante mosse da leve aura: il Madesimo cascante passa tra gli smeraldi. In veste rosse.”
Il centro abitato, ubicato a 1550 metri sul livello del mare, è molto piccolo, conta unicamente 582 abitanti e comprende le frazioni di Isola, Montespluga e Pianazzo.

Ha la caratteristica unica di essere il comune italiano più lontano dal mare, ed è anche per questo che la sua principale attrattivi sono gli sport invernali, avendo oltre 60 km di piste.
Celebre è anche il Canalone di Madesimo, descritto così da Dino Buzzati: “favoloso scenario… mille metri secchi di dislivello… vi sentirete aprire a una travolgente meraviglia… la più bella pista delle Alpi.”

Hotel a Sondrio