Cosa vedere a Bracciano: tanti eventi tra centro storico, castello e lago

Cosa vedere a Bracciano: tanti eventi tra centro storico, castello e lago


Oggi ci troviamo nel centro Italia, più precisamente a Bracciano. Un comune di quasi 19 mila abitanti facente parte della provincia di Roma, che dista una quarantina di chilometri dal centro abitato, posizionato sull’omonimo lago, detto anche Lago Sabatino.

Non si può dire molto di preciso circa le origine di Bracciano, ma si pensa che i primi insediamenti urbani possano essere riferiti al X secolo. Solo un secolo prima anche questo centro dovette subire le incursioni dei saraceni ed i loro saccheggi che generarono insicurezza e paura tra gli abitanti e facendo costruire, ai grandi proprietari terrieri, fortificazioni e castelli dove poi trovarono rifugio molti contadini; questa spinta alla fortificazione ha influenzato anche il primo nome del centro abitato “Castrum Brachiani”, nominativo che trova riscontro nei documenti fino al XV secolo.

Il rinomato centro storico

Particolare Bracciano, donna sul balcone

Particolare Bracciano – foto di valtercirillo

Bracciano è una località rinomata soprattutto per due motivi: il suo bellissimo castello e l’omonimo lago.

Ma merita senza dubbio anche una visita alla cittadina che può partire da Piazza Primo Maggio 1945 dove si biforcano ben cinque strade tra cui una di queste porta direttamente al lago. Una delle vie principali è Piazza Mazzini, dominata dall’imponente castello Orsini-Odescalchi; dalle torri di questo castello è possibile ammirare in modo formidabile il lago.

Uscendo da Bracciano ed imboccando la strada che conduce a Trevignano Romano, distante circa tre chilometri dal centro abitato, si trova la chiesa di San Liberato risalente al IX secolo.

È inoltre presente, sempre in prossimità di Trevignano un sito particolarmente adatto al volo in parapendio attorniato da una cornice mozzafiato visto che si è a pochi passi dal lago.

Questa località è rinomata anche dalla cinematografia e dal gossip. Si sono sposati in questa cornica nel maggio 1998 Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker e nel 2006 Tom Cruise e l’attrice Katie Holmes.

Il centro abitato è poi legato anche al cinema visto che è stato scelto come ambientazione per film di indubbio successo come C’era una volta (1967) con Sofia Loren, Fico d’India (1980) con Renato Pozzetto, il Commissario Manara, il Marchese del Grillo e Non ci resta che piangere.

L’omonimo lago ( o Lago Sabatino)

Il Lago di Bracciano insieme al territorio circostante rappresenta sicuramente una meta ideale per trascorrere le vacanze.

Quest’area offre numerosi luoghi ed itinerari di interesse turistico a contatto con la natura, l’arte e l’archeologia. Il Lago di Bracciano può essere considerato a tutti gli effetti il centro di un’ ampia zona di alto valore turistico.

Oltre a Bracciano, direttamente sul lago si affacciano i due graziosi borghi di Anguillara Sabazia e Trevignano. Spostandondoci verso la costa, dopo una manciata di km troviamo Manziana con la sua la caldara di acque sulfuree e Canale Monterano antichissimo borgo conosciuto oggi per la riserva naturale regionale.

Lago di Bracciano

Lago di Bracciano – foto di valtercirillo

Giunti sul litorale incontriamo le località balneari di Santa Marinella, Santa Severa con il suo castello a picco sul mare e Ladispoli dove numerose ed affascinanti sono le ville di epoca romana. Percorrendo ancora la costa in direzione sud troviamo due ulteriori centri balneari come Fregene, ed Ostia lido che ha anche un importante porto turistico.

Prima di spostarci nuovamente verso l’interno, una menzione particolare la merita Cerveteri, la cui necropoli etrusca è conosciuta in tutto il mondo. Tornando al lago di Bracciano e spostandoci qualche km a nord, raggiungiamo Bassano Romano sede del palazzo Giustiniani-Odescalchi e del monastero di San Vincenzo.

Sutri con le sue tombe rupestri del VI sec. a.C. e, immersa nei boschi e Capranica con le sue numerose chiese. Ricordiamo infine, nell’area ad est del lago, il caratteristico borgo di Sacrofano nel parco di Veio.

Per quanto riguarda le attività tipiche che si svolgono direttamente sul lago, la presenza di numerosi circoli velici e scuole di vela e surf garantiscono una vasta offerta di servizi che vi permetteranno di godere appieno di questo ambiente naturale.

Il castello Odescalchi

Veduta del Castello dalla piazza del comune

Veduta del Castello dalla piazza del comune – foto di Di Rabe! (CC BY-SA 3.0)

Una tra le più belle e imponenti dimore rinascimentali d’Europa si trova a Bracciano. La costruzione del Castello Odescalchi, ha inizio nel 1470 su commissione di Napoleone Orsini e viene ultimata nel 1485 sotto la guida del figlio Gentile Virginio.

Nel corso della sua storia, a causa della sua posizione strategica è stato sempre conteso tra le più importanti casate nobiliari di Roma, come i Colonna e i Borgia.  Nel 1496,  Papa Alessandro VI Borgia spodesta la famiglia Orsini dalla dimora. Ritornerà nelle loro mani, solo con la fine del pontificato del vendicativo Borgia, trasformandosi e divenendo fonte di ispirazione e tela di pittori ed artisti vari, tra cui l’architetto e scultore Giacomo del Duca, allievo di Michelangelo.

Nelle mani della famiglia Odescalchi, antica casata di origini comasche che subentra agli Orsini , viene riscattato nel 1848 dall’occupazione francese dal Principe Livio III Odescalchi.
Oggi il Castello è un museo con oltre 20 sale decorate, cortili e preziose collezioni, aperto al pubblico tutti i giorni tutto l’anno con orario continuato.
Meta ideale per visite guidate, gite scolastiche e laboratori didattici, ma anche matrimoni ed eventi privati, meeting e congressi, e altri eventi importanti che meritano i suoi suggestivi scenari.
Panorama Bracciano

Panorama Bracciano – foto Di Luca Aless (CC BY-SA 4.0)

Eventi e Manifestazione a Bracciano

Ma Bracciano è anche una città che dona tanto ai suoi cittadini e turisti, grazie ad un ricco calendario annuale di eventi , che potete trovare sul sito Lazio in festa.

Inoltre il calendario delle festività religiose, regala alla città delle occasioni di festa e di ricordo delle tradizioni: “Carnevale di Bracciano” (Febbraio/Marzo), la rappresentazione della “La Passione di Cristo” (Venerdì Santo), Festa di Maggio in onore del “Patrono San Sebastiano”, “Fiera di Santa Lucia” e “Natale e…oltre” mercatini ed eventi legati alla tradizione natalizia e rappresentazione del Presepio vivente nelle vie del centro storico.

Non mancano naturalmente le feste popolari storiche, tanto care ai braccianesi, come la “Festa di S. Lorenzo” (dal 7 al 10 agosto a Pisciarelli) e la “Festa del SS. Salvatore” (il 16 agosto, piazza IV Novembre).  “Laghidivini” ( giugno), festival enogastronomico con vini prodotti sulle sponde dei maggiori laghi italiani e “Viva Bracciano”,cartellone di eventi mix di tradizione ed innovazione.

Infine, da segnalare il “Festival Internazionale del Folklore” , a Ferragosto ad Alatri (FR) che oltre a concerti, sfilate e danze tipiche, prevede anche ogni anno la preparazione e presentazione di piatti tipici e prodotti artigianali.

Visitare Bracciano, un comune immerso nella storia e nella natura, sarà come abbandonarsi alla storia e al silenzio del lago, ritrovare la propria pace, scoprendo un nuovo borgo nascosto della nostra sorprendente Italia.

Clicca qui per scoprire e prenotare i migliori Hotel a Bracciano