“In search of…” Matthew Day Jackson a Bologna



day jacksonIl MAMbo (Museo d’Arte Moderna di Bologna) propone la mostra “In search of…” Si tratta della prima personale in un museo europeo di Matthew Day Jackson, artista statunitense, in programma dal 27 gennaio al 1 maggio 2011.
Nella mostra, partendo dalle domande fondamentali che tutti ci poniamo
sull’esistenza umana – chi siamo, da dove veniamo, cosa ci riserva il
futuro – l’artista mette in atto un’esplorazione delle mitologie personali e
collettive attraverso una selezione di lavori realizzati tra il 2007 e il 2010.
La mostra “In search of…” ha come filo conduttore l’omonimo video di Jackson (2010)
basato sul format di una popolare serie televisiva americana andata in
onda dal 1976 al 1982, condotta da Leonard Nimoy (il celebre dottor Spock
di Star Trek), che indagava misteri e fenomeni paranormali.
Il filmato, diviso in tre parti scandite dall’inserimento di finti spot Audi,
unisce pezzi di girato tratti da banche immagini o dall’archivio Getty,
messinscene di interviste con intellettuali come David Mindell (storico e
ingegnere del MIT) o Alexander Dumbadze (scrittore e storico dell’arte)
e la conduzione narrativa interpretata con toni tra il solenne e l’ironico da
David Tompkins.
In mostra a Bologna sarà possibile anche vedere una serie importante di altri lavori con un allestimento pensato per lo spazio stesso del museo dal curatore insieme all’artista: Everett Coleman Jackson (2009), Foucault Pendulum (2010), Reflections of the Sky (2010), J. Robert Oppenheimer (I am Become Death, Destroyer of Worlds ) (2010), Chariot II (I like America and America likes me) (2007/2010).
Con “In search of…” di Matthew Day Jackson prosegue il filone di ricerca
denominato Criticism che il MAMbo porta avanti fin dal 2006, ovvero un
percorso di riflessione e di indagine sulle pratiche artistiche e sulla
funzione del museo contemporaneo, che ha coinvolto artisti quali Ryan
Gander, Paolo Chiasera, Markus Schinwald, Giovanni Anselmo,
Christopher Williams, Bojan Sarcevic, Adam Chodzko, Eva Marisaldi, Diego
Perrone, Ding Yi, DeRijke/De Rooij, Guyton\Walker, Natasha Sadr Haghighian, Trisha Donnelly, Sarah Morris, Seth Price.
Dopo l’anteprima al MAMbo, la mostra di Matthew Day Jackson farà tappa in altre due importanti istituzioni museali europee quali Kunstmuseum Luzern (Lucerna, Svizzera) e il Gemeente Museum den Haag (L’Aia, Olanda).