Il Museo del Mare a Bagnoli



museo-del-mare-di-napoliÈ nato lo scorso anno il Museo del Mare il cui obiettivo è quello di recuperare la memoria storica della marineria della regione. Unico del suo genere a Napoli, questo museo scientifico ha sede presso l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore ‘Duca degli Abruzzi’.

Le prime testimonianze dell’Istituto e del Museo risalgono al 1623 e da quel momento l’Istituto è sempre stato un punto di riferimento per chi volesse imparare a ‘conoscere il mare’: anche l’ ammiraglio Francesco Caracciolo è stato uno degli allievi che si è formato sui suoi banchi.

Il patrimonio conservato nel Museo è assolutamente unico, documenta con precisione la storia della marineria del Mediterraneo degli ultimi due secoli, mediante l’esposizione di strumenti, carte di navigazione, modellini di imbarcazioni, apparecchi e attrezzi pre la navigazione.

Cinque gli ambienti: la sala della navigazione, in cui è mostrata l’attrezzatura nautica ottocentesca e novecentesca (bussole, girobussole, ottanti, scandagli, inclinometri, radar ecc.), ben conservata e tutt’ora funzionante; la sala delle navi, che espone numerosi modelli di imbarcazioni, tra cui tartane, brigantini e golette che solcavano i mari partenopei nel XIX secolo, nonché vari modelli di cantiere e modelli realizzati dagli allievi della scuola; la sala delle macchine, in cui si possono osservare apparecchi e strumenti di termologia, meccanica, dinamica e cinematica; la sala Marconi, dedicata al fisico e agli strumenti di misura e di comunicazione navale usati o costruiti da lui e dalle sue industrie; infine un corridoio, adibito a sede di mostre temporanee e decorato con diplomi d’onore, quadri dei nodi marinari, una piccola collezione di conchiglie e alcune chiesuole con bussole.