Mostra: 10 anni di calendario Epson

calendario-epson-2010Il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo ospita “10 anni di calendario Epson“. In mostra una selezione di immagini firmate da grandi maestri della fotografia italiana

Il Museo di Fotografia Contemporanea celebra i primi cinque anni di partnership con Epson Italia aprendo i propri spazi alla mostra “10 anni di calendario Epson”, nella quale sarà presentata una selezione di fotografie tratte dai calendari prodotti da Epson Italia e firmati da importanti fotografi italiani.

I lavori di Giorgio Lotti, Franco Fontana, Mario De Biasi, Giovanni Gastel, Mimmo Jodice, Ferdinando Scianna, Gian Paolo Barbieri, Gianni Berengo Gardin, Massimo Vitalie del premio oscar per la fotografia Vittorio Storarosono stati, in ordine di apparizione, i protagonisti dei calendari Epson dal 2001 al 2010.

L’idea di un calendario firmato dai grandi maestri della fotografia nasce nel 2001, grazie all’incontro con Giorgio Lotti. “Volevamo dimostrare ai professionisti dell’immagine, della stampa e della prestampa – afferma Massimo Pizzocri, amministratore delegato di Epson Italia – quali livelli qualitativi si potessero raggiungere con una stampante a getto di inchiostro e quanto questi strumenti fossero di grande aiuto per la loro attività artistica

Il calendario Epson è dedicato ogni anno a un protagonista della fotografia italiana che racconta, attraverso la selezione di dodici immagini, una storia artistica molto personale. Viene prodotto in tiratura limitata e numerata – solo 1.300 copie – e ciascun esemplare riporta dodici stampe su carta fine art o fotografica incollate a mano. La bellezza delle immagini, l’elevata qualità della stampa garantita dalle stampanti inkjet Epson e la cura posta nel confezionamento del calendario lo hanno fatto diventare un oggetto molto ricercato.

La mostra “10 anni di calendario Epson” presenterà una selezione delle immagini dei calendari – una per autore – stampate con Digigraphie, la certificazione creata da Epson per produrre tirature limitate di opere artistiche. Digigraphie è utilizzata da fotografi, artisti e musei a garanzia di qualità, stabilità e durata delle stampe nel tempo e per questo apprezzata anche da appassionati e collezionisti.

Dopo il Museo di Fotografia Contemporanea (dal 25 settembre 2010 al 14 novembre 2010) la mostra sarà ospitata al Lucca Digital Photo Fest 2010, dal 20 novembre al 12 dicembre, nella splendida cornice di Villa Bottini a Lucca.