Il Salento nei parchi alla riscoperta della natura

Il Salento nei parchi alla riscoperta della natura

“Salento nel Parco”

Il Salento riscopre le sue aree verdi e le valorizza per una settimana. L’apt di Lecce organizza così l’evento “Salento nel Parco”.
Natura, sport, benessere: sette giorni di passione nelle otto aree naturalistiche della provincia di Lecce. Si spazia dal trekking all’arrampicata, dai tour in bici alla canoa, dal diving allo snorkeling. Ma si può scegliere di galoppare lungo scogliere o cavalcare le onde con la tavola da surf.

La costa antistante la Riserva naturale Le Cesine

La costa antistante la Riserva naturale Le Cesine-foto di Yoruno di Wikipedia (CC BY-SA 3.0)

Parchi naturali e aree protette si aprono alla curiosità del visitatore in tutta la loro bellezza avvolgendolo nella fascinazione di un ambiente naturale che corre lungo direttrice obbligate: mare e palude, grotte e torri costiere, paesaggio rurale e siti di interesse archeologico “persi” tra macchia mediterranea, uliveti secolari, pinete costiere e boschi di rara vegetazione.

Qui, in un continuo di emozioni, la vacanza-avventura diventa benessere per corpo, mente e anima. Anche a tavola. I sapori del mare e della terra sono la cornice perfetta di un programma di ospitalità articolato nella molteplicità delle proposte ma semplice nella sua fruizione.
Ecco alcuni luoghi dove avverrà viene tanto atteso dagli amanti della vita all’aria aperta.
• Parco naturale Regionale bosco e paludi di Rauccio
• Riserva naturale dello Stato Le Cesine.
• Parco Naturale Regionale.
• Costa Otranto Santa Maria di Leuca e bosco di Tricase.
• Parco naturale Regionale litorale di Ugento.
• Parco naturale Regionale di Punta Pizzo e isola di Sant’Andrea (Gallipoli).
• Parco naturale Regionale di Porto Selvaggio e palude del Capitano.
• Riserva naturale Regionale palude del Conte.
• Area marina protetta Porto Cesareo.
• Parco dei Paduli.

Per avere comunque un quadro aggiornato dell’evento è sempre meglio informarsi dal sito web dei vari parchi, qualora questi decidano di aderire o meno.

Si riscopre il “Gusto nel Parco”

Una veduta dei laghi Alimini

Una veduta dei laghi Alimini-foto di Idrusa (Pubblico dominio)

Per “Gustare il Parco” e le bellezze naturali in esso contenute, ecco Gusto nel Parco. Si tratta di speciali escursioni gratuite e degustazioni di prodotti tipici delle masserie all’ interno dei parchi e riserve del salento.

La manifestazione offrirà al pubblico la possibilità di conoscere al meglio non solo le bellezze paesaggistiche ma anche i prodotti enogastronomici del territorio.

Le visite guidate partiranno dalle masserie che prendono parte ali’ iniziativa, al termine della quale sono previste degustazioni o pranzi su richiesta. Alcune escursioni prevedono I’ attività di nordic walking che viene praticata con I’ ausilio di appositi bastoncini nella camminata normale e naturale,la tecnica è simile a quella dello sci di fondo,può essere praticata da chiunque e a qualsiasi età.

Iniziativa a cura dell’APT Lecce.

Trekking nel Salento, dall’alba al tramonto

Sono tanti in Italia i gruppi di speleologi che soprattutto in primavera organizzano escursioni anche al limite della sopravvivenza, in boschi, parchi e altri luoghi.

Da qualche anno nel Salento è molto attivo il “Gruppo trekking Alezio”. Molti provengono da altri paesi e tanti sono i simpatizzanti che partecipano alle classiche due escursioni mensili alla scoperta delle bellezze storico-paesaggistiche e non solo del Salento.

Trekking

Trekking –foto di Unsplash

Tra le ultime quella di inizio marzo sulle nevi del Pollino in Basilicata, dove i partecipanti si sono inerpicati sino a raggiungere il pino loricato, albero simbolo del parco più grande d’Italia.

Le successive escursioni a Baia dei Turchi, a Otranto, e a Pescoluse.

Il trekking, inteso come passeggiata all’aria aperta a contatto con la natura, è sicuramente un’esperienza da provare soprattutto per chi fa una vita molto sedentaria o è pigro. Così come il bike nel Salento.

 

Apre la mente e fortifica il fisico, che si vuole di più?!