Le “quarantane” di Martina Franca (TA)

martinaIn periodo di Quaresima vi consigliamo di visitare Martina Franca (TA)
Questa elegante cittadina pugliese è situata  a 431 m. di altezza sul livello del mare, adagiata su una delle ultime colline meridionali della Murgia sud-orientale, Martina Franca domina l’incantevole Valle d’Itria, splendida distesa verde biancheggiante di trulli.

Molto carino, e ben curato, il caratteristico centro storico, splendido esempio di arte barocca, che con le sue stradine, i suoi bianchi vicoli, i palazzi signorili e le maestose e monumentali chiese.

A Martina Franca si tiene la tradizione delle “quarantane”, un fantoccio dalle dimensioni reali, con ghigni grotteschi che indossano abiti di foggia pugliese antica di color nero in segno di lutto e un grande scialle, camicette e calze scure.

Questo fantoccio viene sospeso fra un due case possibilmente ai crocicchi fino al sabato Santo quando viene bruciato.

In passato dopo questo gesto fatidico essendo finito il periodo di digiuno si poteva iniziare a mangiare i pucciatidd p’ l’ove (taralli con l’uovo) e i cavaddistr (dolci dalle forme più svariate per i bambini).

Oggi rappresenta il proseguio di una suggestiva tradizione folkloristica.