Cosa fare a Ferrara: eventi e sagre da non perdere

Cosa fare a Ferrara: eventi e sagre da non perdere


Fiera Ferrara Militaria, l'”oggetto” di guerra

Cimeli di guerra, armi, divise e quant’altro sia stato “oggetto” militare nei decenni scorsi è in mostra annualmente alla Fiera Ferrara Militaria, uno degli attesissimi appuntamenti fissi della Fiera di Ferrara.elmetto guerraNei padiglioni espositivi dedicati a Fiera Ferrara Militaria è possibile trovare oggetti di ogni tipo. Oltre 100 espositori, fra collezionisti militari e di cimeli storici e commercianti di diverso genere mettono in vendita le loro più preziose collezioni, idee regalo originalissime o oggetti curiosi e rari. La Fiera Ferrara Militaria richiama ogni anno visitatori da diverse parti di Italia, appassionati di cimeli militari, ma anche di hobbistica, articoli d’epoca e di rievocazioni storiche. Non mancano anche visitatori molto piccoli, che per fortuna la guerra la immaginano soltanto.

Grazie all’area baby, infatti, i genitori potranno curiosare tranquillamente fra gli stand di Fiera Ferrara Militaria e passeggiare nell’area che  è dedicata al softair. Molti sono i settori Merceologici  che faranno bella “mostra” : Collezionismo; soft air; militarla moderna; attrezzature per soft air; rievocazione storica; articoli d’epoca; mezzi militari.

POLLICE VERDE – Salone del giardinaggio

Se siete appassionati o professionisti di giardinaggio, recatevi a Ferrara per la POLLICE VERDE – Salone del giardinaggio presso il Quartiere Fieristico.

Ogni anno il Salone si compone di novità rispetto alla scorsa edizione, come le attività di formazione ed intrattenimento per tutti gli amanti del pollici verde. Numerosi gli espositori che sono impegnati in dimostrazioni dei propri prodotti e che tengono laboratori e mini-conferenze a tema.Giardinaggio

Tra le tante iniziative delle scorse edizioni, molte delle quali verranno ripetute, citiamo:

POLLICINO VERDE, area gestita da animatori e dedicata a bambini dai 3 anni in su. Varie le attività, come la creazione di personaggi fioriti e fiori e frutta di cotone- Tutto per ottenere il diploma di “piccolo giardiniere”.

FRUTTI ANTICHI, esposizione e vendita di piante e frutti.

IL DOTTOR BONSAI, dimostrazioni gratuite di rinvaso e potatura dei bonsai.

PINZIMONIO IN FIORE, corsi e dimostrazioni per realizzare opere con gli ortaggi e stupire i propri ospiti a tavola.

Per maggiori info, visita il sito ufficiale www.polliceverdefiera.it

Auto e moto d’epoca

Auto e moto del passato saranno esposte in bella mostra al quartiere fieristico di Ferrara nell’ultimo fine settimana di gennaio. La mostra, ha lo scopo non solo di far memoria di quelle che furono le prime automobili in circolazione sulle nostre strade, ma anche proporre un excursus storico/geografico, destinato soprattutto ai giovani, attraverso il quale far comprendere l’evoluzione del settore automobilistico e motociclistico degli ultimi decenni.

motor-show-2007-037.bmp

Appassionati, collezionisti, operatori del settore sono i destinatari preferiti della mostra, che però, come è giusto che sia, si rivolge anche al grande pubblico. L’interesse verso il mercato delle auto e delle moto è diventato negli ultimi anni sempre più crescente. Sia per gli incentivi statali, che in qualche modo hanno contribuito ad un incremento delle vendite, sia per i successi in ambito sportivo delle nostre più blasonate Case produttrici, Ferrari e Ducati in testa. E’ dunque del tutto verosimile che siffatte mostre siano ben frequentate. Ottima quindi l’idea di contrapporre ad un evento, come il Motor Show ad esempio, dichiaratamente rivolto alle nuove generazioni, al futuro, alle novità e alle nuove frontiere del mercato auto-moto, un altra manifestazione, che guarda invece al passato e ne ripercorre i fasti e le idee.

L’ edizione 2007 ha registrato la presenza di oltre 180 espositori e di 10 mila visitatori, sempre nelle sole due giornate.
Per tutti i dettagli e per le info su come raggiungere la Fiera di Ferrara clicca qui.

Salone nazionale della sagre

Finalmente in Italia un Salone dedicato a tutto ciò che riguarda il turismo culturale ed eno-gastronomico. Le sagre, il folclore, la tradizione culinaria saranno in bella “mostra” a Ferrara per il Salone Nazionale delle Sagre.

Circa 100 sagre enogastronomiche rappresentative di tutte le regioni d’Italia.

Il Salone offre:
•specialità delle migliori tradizioni eno-gastronomiche del Paese
•opportunità di marketing territoriale per gli operatori commerciali, culturali e del turismo, pubblici e privati
•stand per la vendita dei prodotti
•corsi e laboratori di cucina
•incontri tematici con gli esperti del settore
•spettacoli e giochi per i più piccoli

Un’occasione unica e imperdibile per gli amanti del divertimento sano e “di piazza”, laddove si mescolano tradizioni culturali e innovazioni con uno sguardo sempre al futuro. Le feste di paese sono il fiore all’occhiello dell’Italia dei piccoli comuni, e spesso senza di esse molti centri, seppur bellissimi, resterebbero sconosciuti. Valorizzare le piccole realtà, attraverso le Sagre.

Saranno presenti, infatti, con degustazioni gratuite per il pubblico, oltre 60 sagre delle province di Ferrara, Bologna, Modena, Rovigo, Perugia, Faenza, sagre provenienti dalla Sicilia e persino dall’estero, a seconda delle decisioni dell’organizzazione fieristica. I visitatori avranno la possibilità di assaggiare: salama da sugo, tortelloni, pesce, tartufo, lumache, porchetta, tortellini, piadina, cinghiale, cappellacci, polenta, anitra e tutte le specialità rappresentate dalle 12.00 alle 14.00 e dalle 18.00 alle 21.00.

Ad arricchire la parte espositiva e di degustazione, durante le due giornate, l’Associazione Sagre e Dintorni propone corsi di cucina e corretta alimentazione. Un altro evento, sempre all’interno del Salone, è Storia in Fiera, che nelle passate edizioni ha raccolto e presentato il meglio delle manifestazioni in costume, rievocative di borghi e centri storici. Grazie alla Rievocazione Storica, il passato sarà rappresentato in maniera innovativa. In aree dedicate il pubblico potrà rivivere e trovarsi immerso nella danze medievali, nei giochi storici dei palii, nelle lotte dei gladiatori romani e degli schermitori.

Potrà altresì vedere rappresentazioni viventi e ricostruzioni d’epoca ad opera dei Gruppi Storici, associazioni culturali che ricostruiscono, in maniera filologicamente corretta, oggetti, armi, abiti ed attrezzature, seguendo le antiche tecniche di lavorazione. Nello stesso tempo i professionisti del settore rievocativo, potranno fare acquisti presso gli stand di bravissimi artigiani provenienti da tutta Italia e dall’Europa. Storia in Fiera presenta inoltre nuovi interessanti itinerari turistici in località ricche di fascino e cultura, pronte a raccontare le loro antiche storie e tradizioni che così fortemente costituiscono l’ “identità italiana”.

Per ogni informazione riguardo al programma, visitate il sito www.salonedellesagre.it

Festa del Libro Ebraico

Il Beato Giovanni Paolo II li definì “nostri fratelli maggiori”, altri nei secoli li hanno definiti padri della Fede, popolo degli eletti, figli di Dio e così via.

Ovviamente si parla degli Ebrei. A loro, alla loro cultura e soprattutto ai loro libri è dedicata la Festa del Libro Ebraico. Ad ospitarla è il MEIS Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah con sede a Ferrara.

I momenti principali delle vicende ebraiche italiane vengono ripercorsi grazie a un dialogo continuo tra la narrazione cronologica dei secoli dell’età moderna e contemporanea e il racconto di alcune interessanti storie di protagonisti dell’epoca.

Il programma degli incontri è ricchissimo. Molte le novità editoriali che saranno presentate al pubblico dagli stessi autori. Tantissimi anche i momenti di riflessione e di discussione sul valore e sulla presenza della cultura ebraica in Italia.

La Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah ha bandito il “Premio di Cultura Ebraica Pardes” per valorizzare e diffondere la conoscenza della cultura e tradizione ebraica in Italia ed Europa.

Per l’edizione 2013 il Premio, assegnato da Riccardo Calimani (Presidente Fondazione
MEIS); Roberto Finardi (Segretario Generale Comune di Ferrara e Fondazione MEIS); Renzo Gattegna (Presidente UCEI, Roma – Fondazione MEIS) è stato conferito a Elena Loewenthal (Premio alla letteratura – Studiosa, traduttrice, giornalista e narratrice, Torino); Daniel Vogelmann (Premio alla carriera – Editore Giuntina, Firenze); Umberto Fortis (Premio alla saggistica –Studioso di ebraismo, Venezia).

Un microcosmo vivace che stupirà il visitatore   e   che    lo   trascinerà all’interno di un mondo ebraico capace ancora oggi di mettere in mostra il suo anticonformismo e la sua capacità di introspezione, la sua straordinaria originalità.
La cultura ebraica in Italia è ancora poco conosciuta ed eventi come questo aiutano senza dubbio ad arricchire il proprio bagaglio culturale e ad aprirsi verso gli altri. Per questo in particolare bambini e ragazzi sono i visitatori più graditi, perchè nelle loro mani è il futuro e la valorizzazione della cultura del nostro Paese.

La Sagra della Salamina da Sugo a Madonna Boschi

Vedi l’articolo dedicato su  http://www.ilcomuneinforma.it/viaggi/6093/sagra-della-salamina-da-sugo-a-madonna-boschi-fe/

Storia in Fiera

Quando si alla primavera si è prossimi alla primavera, si pensa sempre più frequentemente alla vacanza, anche solo di qualche giorno, da trascorrere fuori dalle mura domestiche e della propria città. Ecco allora che ci si mette in viaggio alla scoperta di borghi italiani, erroneamente considerati “minori”, ma ricchi di storia e cultura.logo



A Ferrara hanno dunque pensato di proporre presso la Fiera (in via della Fiera 11)”Storia in Fiera“, cioè il salone dedicato alla rievocazione storica, ai borghi e al turismo culturale, alle sagre e tradizioni.

L’intento è quello di far conoscere i tesori culturali italiani – dai duemila siti archeologici ai 45 castelli e giardini, alle chiese, ai musei – attraverso le attività che danno vita alle vicende storiche, alle tradizioni artigianali alle specialità gastronomiche.

La manifestazione si pone l’obiettivo di:
promuovere la rivitalizzazione del patrimonio culturale, storico, artistico, architettonico, ambientale e accrescere la visibilità delle piccole Città d’Arte, dei Borghi, Rocche, Castelli, senza trascurare i paesaggi rurali;
sensibilizzare il pubblico al tema della riscoperta e valorizzazione delle radici storiche del nostro Paese, stimolandone curiosità e partecipazione;
dare visibilità al maggior numero possibile di eventi rievocativi fondati su base storica che durante tutto l’arco dell’anno prendono forma nel nostro territorio nazionale;
-dare altresì visibilità ad eventi collegati alla tradizione e al “sentire” popolare anche attraverso la cultura gastronomica.

Per informazioni visitate il sito www.abcfiere.com

Clicca qui per scoprire e prenotare i migliori Hotel a Ferrara