Bandiera Verde e Premio [email protected], agricoltura e agriturismo doc

bandiera_verde-copia.jpg

Le aziende agricole e agrituristiche non sono tutte uguali. Ce ne sono alcune che meritano marchi di riconoscimento e addirittura premi. La CIA (Confereazione Italiana Agricoltori), ha promosso e ottenuto nel 2003 l’istituzione della Bandiera Verde, che similmente alla famosa Bandiera Blu, segnala le attività agricole e i comuni che si differenziano per un “comportamento virtuoso, guardando alla salvaguardia dell’habitat naturale ed alla garanzia di un prodotto genuino e sano, sotto tutti gli aspetti, al quale il consumatore si può rivolgere con tranquillità”. Insomma, con questa segnalazione si può costruire una mappa del territorio italiano su cui trovare i produttori di cui fidarsi.
E come sappiamo, l’agricoltura non ha a che fare solo con il mercato ortofrutticolo della città o con i banchi degli ipermercati presso cui ci approvvigioniamo per la nostra “alimentazione quotidiana”. L’agricoltura diventa sempre più parte integrante del settore turistico, in modo diretto con le aziende agrituristiche, in modo indiretto attraverso le produzioni alimentari locali (conserve, derivati etc).
Ma è di agriturismi che voglio parlarvi, luoghi che attirano sempre maggiormente gli amanti del buon vivere. Ve ne segnalo uno in particolare, in Sicilia, condotto da una donna, Margherita Longo, trent’anni, giovane imprenditrice di Ustica. La Longo ha vinto il premio CIA [email protected], dedicato all’imprenditoria in rosa. Agronomo e dottoranda di ricerca presso la facoltà di Agraria di Palermo, Margherita Longo nel suo agriturismo ospita avventori felici di ritrovare in tavola vino locale autoprodotto, le famose lenticchie di Ustica e le locali nocipesche bianche oltre che le melanzane e lo zibibbo.

Per chi volesse fare un salto, mangiare e magari pernottare, il nome dell’azienda è HIBISCUS. Si trova in località Tramontana – Ustica- non lontano dal mare. Per info :091 8449543)