IV Convegno sul Dialogo ecumenico e Interreligioso a Bologna

BenXVI-BartolomeoIOrmai il Natale è vicino e con esso tutte le manifestazioni che richiamano valori e tradizioni cristiani che sembrano essere destinati al declino in una società che “appare” sempre più laica e soprattutto interreligiosa. Stavolta però non parliamo del solito evento mondano, della sagra o festa di paese, o di una mostra di presepi o di un concerto di canti natalizi. Stavolta parliamo di un evento culturale che travalica i “confini” della stessa Fede. Si tratta de “Il dialogo ecumenico e interreligioso in Emilia-Romagna“.
II flusso continuo di immigrati delle più diverse culture e religioni e le nuove forme di comunicazione globale stanno determinando nella nostra Italia un profondo e irreversibile cambiamento del paesaggio sociale e religioso, mettendo davanti ai nostri occhi la diversità di simboli e valori religiosi “diversi” con cui costantemente fare i conti.
E così la nostra storia locale – avvezza nei secoli a simili mutamenti – viene a presentarsi come ambiente vitale culturalmente, etnicamente e religiosamente policromo. Ciò esige nuove relazioni tra gli appartenenti alle diverse tradizioni religiose in tutti i campi della vita pubblica.
Nuove problematiche si presentano. L’odierno pluralismo religioso infatti non ha a che fare soltanto con le grandi religioni: riscuote adesioni anche il variegato pianeta dei Movimenti Religiosi Alternativi, cui molti si rivolgono alla ricerca di un benessere psichico e spirituale, che tuttavia lascia il tempo che trova. Ecco perchè la Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna, con sede a Bologna, ha voluto per il giorno 2 dicembre dar vita ad un incontro su queste tematiche. Si tratta del IV Convegno di Studi sull’argomento e il luogo degli incontri è l’Aula Magna della Facoltà (Piazzale Bacchelli, 4).
Con l’organizzazione di questo convegno, la Facoltà intende offrire strumenti per la pastorale delle comunità cattoliche e favorire l’incontro fra confessioni cristiane e tradizioni religiose presenti in Emilia Romagna.
Questo il programma della giornata.

Ore 9,30 – Inaugurazione
Saluto del Preside
Saluto di S.Em. Card. Carlo Caffarra, Gran Cancelliere della Facoltà
Saluto di mons. Luigi Negri, Vescovo delegato dalla CEER per l’ecumenismo e il dialogo
Ore 10,00 – Sessione mattutina
Presiede: Maurizio Tagliaferri
Fondazione teologica e problematiche antropologiche
10,00 – Prolusione “Il dialogo ecumenico e interreligioso: il cammino del Magistero dal Concilio Vaticano II a oggi” S. Ecc. mons. Angelo Amato
10,50 – Pausa caffè
11,00 – Relazione
Tracce di convergenza nel Sacro
della cultura multireligiosa
Aldo Natale Terrin
12,00 – Dibattito sulla Relazione
13,00 – Buffet presso il Seminario Regionale
14,30 – Sessione pomeridiana
Interpretazioni dei dati della ricerca di campo
Presiede: Maurizio Marcheselli
14,30 – Ragioni e metodo della ricerca “Le religioni in Emilia-Romagna”
Maurizio Tagliaferri
14,45 – Gli orientamenti dei responsabili delle comunità religiose dell’Emilia-Romagna
Ivo Colozzi
15,15 – “Il dialogo con le comunità religiose degli immigrati nella prospettiva sociologica”
Giuseppe Luca Trombretta
15,45 – Pausa caffè
16,00 – Modelli teorico-pratici di dialogo interreligioso in Emilia-Romagna
Brio Castellucci
16,30 – Aspetti pastorali del dialogo ecumenico ed interreligioso in Emilia-Romagna
S. Ecc. mons. Gianni Ambrosio
17,00- Dibattito
17,30 – Conclusioni
Maurizio Tagliaferri