Cosa Visitare e cosa Fare a Tuglie vicino Gallipoli

Cosa Visitare e cosa Fare a Tuglie vicino Gallipoli

C’è un piccolo comune in provincia di Lecce, nelle vicinanze di Gallipoli, che da un po’ di tempo a questa parte fa parlare di sè, si tratta di Tuglie.

La cosa bella è che non si parla di questo comune per fatti di cronaca nera o per chissà quale curiosità mondana, ma solo per cultura, perchè ha sempre in cantiere eventi e manifestazioni, appunto, culturali.

comune-di-tuglie

Cosa vedere

Da visitare in città sono le chiede: la chiesa madre di Maria Santissima Annunziata,edificata agli inizi del XVIII secolo in sostituzione di un precedente edificio sacro; la chiesa del Carmine o delle Anime, edificata nella metà dell’Ottocento inglobando la preesistente cripta della Madonna del Pozzo; la chiesa di San Giuseppe, eretta nella seconda metà del XVIII secolo a spese dei Confratelli, su un pezzo di terreno donato dal Duca Giuseppe Ferdinando Venturi.

Chiesa di San Giuseppe

Chiesa di San Giuseppe– foto di Lupiae ( CC BY-SA 3.0)

Si sviluppano poi il Santuario della Madonna del Montegrappa, la Chiesa di Santa Teresa di Lisieux o delle Suore, risalente al 1934, la Chiesa di Santa Maria Goretti e la Chiesetta di San Gerolamo.

un edificio storico che merita è anche il palazzo ducale, edificato nei primi anni del XVII secolo. Inoltre dal 1982, parte della struttura, è occupata dal Museo della Civiltà Contadina e delle tradizioni popolari del Salento, un’ottima occasione per conoscere le profonde radici della cultura salentina e della città di Tuglie.

Soprattutto il teatro è ogni anno centro nevralgico di molte serate con rappresentazioni sulla piazza principale che registrano sempre il pienone.

Montegrappa di Tuglie, piazza dei divertimenti

Ma Tuglie ha anche una piccola frazione, Montegrappa, che è divenuta anch’essa un centro di attrazione turistica. Da questa leggera altura si domina tutta la zona circostante, sino a Gallipoli, godendo quindi di un panorama unico e incantevole.

Sulla piazza di Montegrappa sorge la chiesetta-cappella dedicata alla Vergine dell Neve, alla quale si dedica una grande feste con luminarie nei primi giorni di agosto. Recentemente la piazza è stata ristrutturata e il basolato rifatto completamente.

Importante è anche il parco di Montegrappa che da quando è stato costruito ha rappresentato un luogo di ritrovo soprattutto nel periodo estivo. Rimane meta preferita di residenti e turisti che, durante le vacanze estive, decidono di passare tranquille serate tra i maestosi alberi della verdeggiante collina.

Grazie alla vecchia Amministrazione comunale guidata dal sindaco Daniele.Ria ed all’assessorato al Turismo del Comune, il parco si conferma quale scenario ideale per eventi di grande portata rivolti alla comunità cittadina ed ai tanti turisti che popolano la zona.
Spazio, su tutto, alle sempre apprezzate serate danzanti che trasformano il parco in una grande balera all’aperto.

Dopo un agosto dedicato ai balli e soprattutto agli adulti, ecco che arriva settembre dedicato ai più piccini. La “Festa dei bambini” ,  “Estate al parco” con una serata dedicata allo sport.

Cosa fare

Nel 2009 ad ospitare un evento di successo fu la Biblioteca comunale “Fiore Gnoni” che presentava “Metamorfosi di un libro“, proponendo libri elaborati, raffinati, arricchiti con immagini, libri d’artista in sostanza. Poi il giorno successivo presso il Frantoio Ipogeo, si si tenne il convegno sul tema “Cultura d’impresa: nel nord.. .nel sud – Figure e testimonianze dal Salento e dal Veneto“, poi ancora “L’epoca delle passioni tristi”, con i lavori eseguiti da ragazzi segnati da disagi familiari e ospiti della Casa Famiglia Jonathan.

E ancora, sempre nella stessa edizione, nelle cantine della Masseria Carignani, a partire dalle 19,30, “II Bacco – La Venere. Ebbri di artistiche virtù”, rassegna enogastronomica e culturale intorno al vino ed ai prodotti della gastronomia salentina, organizzata dall’Associazione Ekagra. Continuava con “Cartariso: pagine da ridere” e con tanto altro…

Un’ edizione veramente di successo!

Premio Calandra

II Premio CALANDRA   anche quest’anno ospitato dal Comune di Tuglie, in provincia di Lecce, si svolgerà a luglio, nella splendida cornice del centro storico e di Piazza Garibaldi, organizzato dalla Compagnia Teatrale Calandra con la collaborazione del Comune di Tuglie e della Provincia di Lecce.

Tutte le informazioni sull’evento qui.

La sorprendente 6^ edizione

nel 2011 la sesta edizione di questo festival su sorprendente. Gli spettacoli scelti da una commissione di esperti e che andarono in scena , furono.

23/07 – “MILES GLORIOSUS. OVVERO MORIRE D’URANIO IMPOVERITO” – Regia di Antonello Taurino, con Antonello Taurino e Grazio Attanasio – Milano.Uno spettacolo che raccontava due storie. La prima è quella dei ragazzi protagonisti delle guerre degli anni ’90, vittime dell’uranio impoverito. La seconda vede al centro due teatranti alle prese con la ricerca di nuove idee per creare uno spettacolo.

24/07 – “BUSCANDO” – Compagnia Movimento Clown, regia di Fabio Cicchiello, con Anna Cisternino, Anna Rizzi e Olimpia Adriani – Roma;”Buscando” , spettacolo comico di teatro clown moderno totalmente muto. Tre donne, tre ricerche. Storie di vite stravaganti e surreali che s’intrecciavano creando situazioni esilaranti. Spinte dal desiderio di felicità si incamminavano ognuna verso il proprio viaggio. Dolores cercava se stessa tra santoni, psicologhe e cartomanti; Irina sognava di salvare il mondo; Olga cercava semplicemente un lavoro che la renda felice. Tutte con la speranza che fosse la giusta via. Concentrate sul proprio percorso si ostinavano a non guardare oltre. Ostacoli e fallimenti si trasformano in pura comicità. Sconfitte si domandavano dove hanno sbagliato ma la sconfitta si rivela loro amica svelando un grande segreto.

-25/07  – “CAMBIO VITA“, regia di Roberto Belli, con Simone Permeili e Aurora Mascheretti – Roma; Come nelle migliori compagnie telefoniche, quando un cliente decide di cambiare gestore, viene contattato dalla sua compagnia telefonica che gli propone offerte più vantaggiose. Così fa Dio con Vincenzo quando quest’ultimo, decidendo di cambiare religione, vaglierà “le offerte ” che le altre dottrine religiose gli propongono.

La serata finale del 26 luglio, oltre ad ospitare le premiazioni del Festival e gli interventi delle autorità, ha visto in scena una performance realizzata dalla Compagnia Teatrale Calandra, compagnia organizzatrice dell’evento, nonché la prestigiosa partecipazione della Signora del teatro italiano, la celebre attrice italiana PAMELA VILLORESI, presenterà Mauro Pulpito.

Tuglie Incontra

La piazza principale di Tuglie si trasforma in un teatro all’aperto e sul palco si susseguono artisti di vario genere e di differenti provenienze. A settembre entra nel vivo “Tuglie incontra”, il festival nazionale del libro organizzato da Gianpiero Pisanello.

La manifestazione ha avuto negli ultimi anni una risonanza mediatica non indifferente, ne hanno parlato TV e giornali nazionali in diverse occasioni.
Per l’edizione 2013 il cartellone è stato particolarmente ricco di autori vicini al mondo giovanile.

con gli autori che annualmente si presentano all’evento, è possibile trattare tematiche differenti e molto attuali. Il programma prevede una serie di incontri anche con autori di saggi e romanzi. nell’edizione 2013: il giornalista di Rai Uno, inviato dal Vaticano, Fabio Zavattaro che presenta il suo libro su Papa Francesco dal titolo “Fratelli e Sorelle, buonasera!”; Paolo Paticchio a presentare i libri “Fratelli di Strada” di Andrea Martina e “Salento Fuoco e Fumo” di Nandu Popu e altri ancora.

Non è solo un evento culturale, anche una periodo di festa per la cittadina, che si vede nuovamente inserita a pieno titolo nel novero delle città culturali italiane.

Vedi anche http://www.nelsalento.com/guide/tuglie.html

Clicca qui per scoprire e prenotare i migliori Hotel a Tuglie