Best Travel Blog (Lonely Planet): un viaggio nella “rete”

Navigare il web per chi vi scrive vuol dire anche ricercare curiosità e notizie capaci di stimolare la mente dei propri lettori. Durante una “navigazione notturna” ci siamo imbattuti in una rassegna speciale indetta da Lonely Planet (tra gli operatori di riferimento per le guide turistiche) nel quale vengono segnalati e premiati i migliori “travel blogs” del 2009: “The 2009 Lonely Planet Travel Blog Awards”.

Divisi per categorie (best video blog, best destination blog, ecc…) i vincitori si sono distinti per originalità e qualità dei contenuti, ottenendo oltre ai premi simbolici (elargiti come ovvio dagli sponsors della rassegna), il maggior riconoscimento che un blogger possa augurarsi: la visibilità.

Ma chi è stato il vincitore del premio come miglior Lonely Planet blog?
Il premio quale miglior 2009 Lonely Planet Blog è andato a Two Guys Around the World e, visitato il sito, non possiamo che riconoscere pieno merito ai vincitori: Sam Powers e William Reinhard.

Sviluppatore di applicazioni web il primo, appassionato fotografo il secondo, i due blogger hanno saputo creare un blog (non certo unico nel suo genere) davvero interessante ricco di foto e filmati originali e corredato da vere e proprie “cronache di viaggio”. I due ragazzi hanno in seguito messo in piedi una scommessa con i propri lettori: riuscire a visitare le 17 destinazioni prestabilite con meno di 10000 dollari.

Ci sono riusciti, vi chiederete?
Si e no! Come rispondono i diretti interessati: ecco un estratto della risposta come da sito:

“I (Sam) have been doing web development work and William has gotten money from other sources so we’ll have enough to finish out the year. So stay tuned for more great videos and photos. We busted our budget for a number of reasons. I posted a blog detailing the three main reasons why we broke the budget and how you can avoid the same mistakes.”

(Io (Sam) ho svolto un lavoro di sviluppo di applicazioni web e William ha ottenuto denaro da altre fonti così ne avremo a sufficienza (di soldi) per terminare l’anno (di viaggio). Restate sintonizzati per altri video e foto dal sito. Abbiamo esaurito il nostro budget per una serie di motivi. Ho “postato” un blog (link) specificando i tre principali motivi del perchè il budget si è esaurito e in merito a come evitare gli stessi nostri errori.)

Tale motivata giustificazione al fatto che i due siano rimasti rispettivamente con 3.75 e 2.52 dollari in tasca (i ragazzi andranno comunque fino in fondo come si evince) la dice lunga sulla spregiudicatezza e sullo spirito del blog. La scommessa in essere è parte integrante di questo successo e rende twoguysaroundtheworld un vero proprio “grande fratello” del viaggiatore. Anche solo leggendo alcuni dei diari di viaggio selezionati, sorge il dubbio che per tentare di “emularli” occorra ben più di una buona volontà e di un portafogli leggero…

Giacomo Morandi

In collaborazione con ProfessioneTurismo

Link utili: TwoGuysAroundTheWorld, LonelyPlanet