Fiera del formaggio di fossa



89446a39c8

Non tutti sanno che il termine “di fossa” deriva non dalla località Fossa, bensì dal fatto che  questo formaggio viene “affossato” in cave di tufo; il formaggio di Fossa  è  originario di Sogliano al Rubicone (FC) , Talamello (PU) e Sant’Agata Feltria (PU).  Le quattro “fosse” di Sogliano sono antichi depositi granari scavati nel tufo, ovali alti tre metri e larghi due, mentre le “fosse” di Talamello più ridotte.  Le forme di formaggio vengono chiuse in sacchi di tela bianca e sepolte alla fine d’agosto per poi essere riprese alla fine di novembre. Qui il formaggio (di pura pecora o misto) riposa ad una temperatura costante di 21 gradi, ad un’umidità altissima e in un ambinete con un’aerazione minima. In queste condizioni particolarissime il formaggio fermenta assumendo venature amarognole, fragranze di sottobosco, di fungo, di tartufo. Ora che avete conosciuto meglio questo prodotto tipico vi invito a vistare la Fiera del Formaggio di Fossa dall’8 e il 15 novembre 2009 a Talamello (PU). Un’occasione per vistare le marche, spelndide per campagne arte e gastronomia:durante la fiera potrete comprare dai produttori il formaggio di fossa o solo degustarlo pasteggiando con un vino locale.

Naturalmente non potrà mancare la visita alle famose “fosse”, tenute aperte al pubblico per l’occasione.