Ecco come sentirsi “castellani per un giorno” a Bevilacqua (VR)

castello bevilacquaC’è un posto in Italia dove è possibile sentirsi “castellani” per un giorno, ovverosia abitanti di un castello. Il posto è dedicato soprattutto ai bambini, ma ovviamente a chiunque intenda imparare, giocare, conoscere nuovi amici ed “entrare” nella storia vivendola da protagonisti per un giorno. Tutto questo succede a “Castellani per un giorno” nel Castello di Bevilacqua. Studiata e messa a punto con la collaborazione di esperti educatori e animatori, Castellani per un giorno è un’iniziativa divertente e didatticamente valida, che coinvolge attivamente alunni e studenti della scuola elementare e media nella scoperta di usi e costumi dell’epoca medievale. Bevilacqua si trova in provincia di Verona. E’ raggiungibile facilmente da tutte le direttrici: da Verona come da Rovigo, da Mantova come da Vicenza. Il posto è davvero incantevole, fatato e l’aria che si respira, soprattutto nelle mezze stagioni, è salubre e leggera. D’altronde anche la natura ha i suoi momenti di allegria.
Ad accogliere i bambini è il Principe Guglielmo, personaggio fantastico creato per fare da cicerone e da esperto nelle stanze e nelle dipendenze dal Castello, dove è rischioso imbattersi da soli!
Ecco il programma proposto dal Principe Guglielmo per far vivere a grandi e piccini un giorno da “Castellani”.
Ore 9.30 Arrivo al Castello di Bevilacqua e vestizione dei ragazzi con casacca medievale per calarsi direttamente nella storia. Durante la giornata sono proposte le seguenti attività:
• VISITA GUIDATA al Castello dì Bevilacqua con guida in costume: i ragazzi vìvranno l’emozionante esperienza della scoperta della storia e degli usi e costumi della vita da castellano. Dopo una presentazione didattica, che permetterà loro di calarsi meglio nell’epoca, potranno visitare: la Sala delle Armature, nella quale sono esposte armi bianche del 1300 -1600 ed armature, la cucina antica e la cantina, con l’esposizione di oggetti della vita e dell’arte contadina. Potranno poi calarsi nel tunnel delle arti, dei mestieri e dei giochi da tavola, scoprire l’evoluzione del Castello da fortezza a residenza di campagna,
• ed in fine, nel giardino pensile, osservare l’erbario. Nel percorso della visita guidata è compreso il museo della giustizia e della tortura.
• AMANUENSE: viene spiegata la scrittura gotica da un nostro esperto in costume. I ragazzi utilizzando pennini, inchiostro e carta pergamena riusciranno a realizzare un segnalibro personalizzato che potranno portare a casa.
• TIRO CON L’ARCO: il laboratorio viene effettuato con il nostro maestro arciere in costume (istruttore FIARC) ed i ragazzi, al termine, verranno insigniti di attestato di arciere. Inoltre, a vostra scelta, avrete l’opportunità, senza costi aggiuntivi, di poter scegliere uno dei seguenti laboratori:
• LABORATORIO DEL CUOIO: l’artigiano del cuoio insegnerà ai ragazzi l’arie della lavorazione del cuoio facendo cucire loro un portamonete da portare a casa,
• LABORATORIO DELL’ALCHIMISTA: presentazione dell’alchimia e della figura dell’alchimista. Descrizione delle erbe officinali, con compilazione di una scheda ottica – olfattiva. Con dei pestelli i ragazzi prepareranno una tisana, da portare a casa insieme alla scheda compilata. Ore 13.00 circa termine dei laboratori.
La quota di partecipazione di Euro 12,00 a persona comprende l’ingresso al Castello, visita guidata, laboratori didattici, materiale dei laboratori, uso dei costumi, assistenza di animatori ed educatori e spese di gestione. Sono escluse dalla quota le spese di viaggio, il pranzo al sacco e tutto quanto non espressamente indicato.
A completare l’offerta, soprattutto per gli adulti, c’è l’eccellente servizio Food & Beverage ed il nuovo ristorante alla carta (aperto tutti i giorni dal martedì alla domenica pomeriggio), che offrono ai clienti una gastronomia di qualità e un servizio accurato. Diverse proposte menù, anche personalizzabili, rispondono alle molteplici esigenze del cliente, dall’essenziale cena o pranzo di lavoro sino al più raffinato ricevimento di gala.
Il castello quindi non è solo roba da ricchi! Andateci!