Aereoporto di Bergamo – Dossier Aereoporti



 bergamo.jpgL’aviazione civile nell’aeroporto di Bergamo (precedentemente l’aeroporto aveva utilizzo prettamente militare) nasce nel 1970 con la costituzione della società SACBO (Società per l’Aeroporto Civile di Bergamo Orio al Serio) da parte di gruppi bancari e imprenditoriali della città lombarda e dei maggiori enti pubblici. Dopo una lunga fase in cui lo scalo ha vissuto diverse stagioni caratterizzate prevalentemente da difficoltà logistiche, Orio al Serio conosce il suo momento di vero e proprio decollo alla fine degli anni ’90 in parallelo con l’apertura dell’aeroporto di Milano Malpensa.

In tempi recenti l’aeroporto di Bergamo ha assunto la denominazione IATA di Aeroporto Milano-Orio al Serio (dal nome della “frazione” nella quale sorge) allo scopo di favorire un’identificazione geografica più direttamente fruibile a livello internazionale. Nel 2004 l’aeroporto di Milano – Orio al Serio ha festeggiato il record storico assoluto di 3.337.671 passeggeri e di oltre 130 mila tonnellate di merce trasportata. Queste cifre posizionano lo scalo ai primi posti della classifica degli aeroporti italiani per i passeggeri e al 3° posto per le merci.

I VOLI

Sono davvero ormai numerosissime le destinazioni servite dai voli in partenza da Orio, avvalendosi sia delle compagnie di linea che di quelle charter per località turistiche. Per quel che riguarda il territorio europeo, considerando che Ryan air ha una base molto importante sull’aeoroprto di Bergamo dobbiamo registrare una copertura davvero capillare: Gran Bretagna (oltre a Londra voli giornalieri anche su Glasgow, Liverpool e Newcastle), Spagna (Saragozza, Siviglia, Barcellona e Valencia) ma anche Oslo, Stoccolma e Amburgo. Da menzionare in questo senso altre compagnie come My air.com con voli su Madrid e Bucarest e in generale un’ottima rotazione sull Europa centro-orientale con Sky Europe (Budapest, Cracovia e Bratislava) Carpat Air (Timisoara), Air Berlin (Dusseldorf) oltre a voli di linea Lufhtansa giornalieri su Monaco.

Il traffico charter-turistico si sviluppa invece esclusivamente sul breve medio raggio e più specificamente sull’Egitto (Cairo, Luxor, Marsa Alam e Sharm el Sheikh), la Tunisia (Djerba e Monastir), le Canarie (Gran Canaria, Lanzarote e Tenerife) le Baleari (Palma di Maiorca) oltre ad altre destinazioni europee (Dublino, Birmingham, Londra e Manchester).

RAGGIUNGIBILITA’

In auto: L’aeroporto di Orio al Serio è direttamente collegato con l’autostrada A4 Milano-Venezia tramite le uscite di Bergamo e Seriate. Dopo il casello facili indicazioni vi condurranno in pochi minuti all’aeroporto.

In treno: potete arrivare alla stazione ferroviaria e utilizzare il comodo servizio navetta dell’Azienda Trasporti di Bergamo che in soli 10 minuti vi porterà all’aeroporto di Orio al Serio.

Federico Baldarelli

Il sito dell’aeroporto di Bergamo Orio al Serio