Eventi nel Parco naturale regionale Dune Costiere nel Brindisino da Torre Canne a Torre San Leonardo

Eventi nel Parco naturale regionale Dune Costiere nel Brindisino da Torre Canne a Torre San Leonardo


Cosa fare nel Parco delle Dune Costiere

Il Parco naturale regionale Dune costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo è un’area naturale protetta nel Salento settentrionale, nel territorio dei comuni di Ostuni e Fasano, in provincia di Brindisi. Quest’area si estende su circa 1.100 ettari, lungo 8 chilometri di costa e si inoltra verso le aree agricole interne, occupate da oliveti plurisecolari e antiche masserie.

La Legge regionale n. 31 del 27 ottobre 2006 ha istituito il parco con la finalità di conservare e recuperare gli habitat e le specie animali e vegetali indicati nelle Direttive comunitarie 79/409/CEE e 92/43/CEE; inoltre mira a salvaguardare i valori paesaggistici, gli equilibri ecologici, idrogeologici superficiali e sotterranei, i beni storico-architettonici.

Per il parco in bicicletta

Il Parco naturale regionale Dune costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo è una zona ideale da visitare soprattutto in primavera e in estate per la sua vicinanza al mare, che la caratterizza.

Si può percorrere il parco a piedi o in bicicletta per le dune ricoperte da macchia mediterranea e ginepri (Juniperus oxycedrus e Juniperus phoenicea), lecci e garighe di Euphorbia spinosa.

Passando alle zone umide (Fiume Grande, il Fiume Piccolo e il Fiume Morello) si può essere fortunati nello scorgere qualche uccello in sosta nel suo percorso migratorio.

Un’occasione per scoprire il parco può essere Pasquetta. Il Parco regionale organizza escursioni in bici lungo un percorso delle lame millenarie, tra natura e civiltà, tra alberi di ulivo monumentali e antiche masserie.

Dolmen Stabile

Dolmen Stabile – foto di GFDL

Accostandosi ad un tratto della via Traiana si percorrerà anche un pezzo di storia romana e salendo sempre più a ritroso nel tempo si raggiungerà un Dolmen, monumento megalitico del II millenio a.c. e le dune fossili ricche di orchidee e piante degli ambienti steppici.

L’ intero percorso è lungo circa 13 km ed è adatto ad adulti e bambini dagli 8 anni in su. È prevista anche una sosta in una masseria per rifocillarsi con prodotti tipici.

Per ulteriori informazioni riguardo percorsi e orari si consiglia di visitare il sito ufficiale.

Passeggiando per le coste

Gli appuntamenti settimanali di luglio e agosto nel Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo prevedono svariate attività da poter svolgere.

  • Escursioni a cavallo tra la campagna e il mare al Centro ippico Parco di Mare
  • Escursioni per esperti e principianti lungo i sentieri del Parco tra gli sconfinati orizzonti della campagna olivetata e le lame che giungono al mare.
  • Corsi di degustazione dell’olio
  • Minicorso di assaggio all’ombra degli olivi monumentali per conoscere gli attributi positivi dell’olio extravergine di oliva. Alla degustazione segue la visita alla masseria, partendo da un antichissimo frantoio ipogeo di origine romana e si conclude la visita del frantoio ottocentesco adibito a museo di civiltà contadina e frantoiana. Inoltre una passeggiata nell’oliveto monumentale alla scoperta degli esemplari più belli e dalle forme scultoree più affascinanti.
  • Passeggiate serali lungo le spiagge dell’area naturale per far conoscere i preziosi quanto fragili ambienti costieri. Un’occasione per conoscere le praterie di posidonia, le dune, i ginepri, le fioriture estive del giglio delle spiagge e tanti altri piccoli ed essenziali elementi naturali invisibili all’occhio distratto del bagnante ma importanti “indicatori di natura incontaminata”.

Si consiglia sempre di far riferimento al sito per l’aggiornamento del calendario di queste attività, oppure richiedere informazioni via email info@parcodunecostiere.org o telefonicamente 331 3477311

Scoprire l’anguilla e il pomodoro regina

Il Fiume Morelli è una  zona umida facente parte del Parco Dune Costiere, dove si pratica la pesca sostenibile e un sistema di acquacoltura estensivo che da un lato tutela specie in via di estinzione e dall’altro offre alla possibilità alla comunità locale la possibilità di gustare un pesce buono, pulito e giusto.

In alcuni periodi  in queste zone è possibile assistere alla pesca tradizionale dell’anguilla e del cefalo dorato di Fiume Morelli; la sera si degusterà quanto pescato nel pomeriggio.

Sempre in queste zone si produce il pomodoro regina la cui storia si intreccia con quella del cotone e con i ricordi di contadini e “abili intrecciatori” che da generazioni legano un pomodoro alla volta al filo di cotone per ottenere la caratteristicaramasola, il grappolo di pomodori per l’inverno o, come ipotizza una poetica interpretazione, “il ramo di sole” per il freddo inverno.

Al fine di promuovere la salvaguardia di questo pomodoro e di perpetuarne la sua coltivazione, il Parco Dune Costiere e l’Associazione Culturale Presepe Vivente di Pezze di Greco, hanno sostenuto la nascita del Presidio Slow Food Pomodoro Regina di Torre Canne.

Giornata del pesce biologico

Fiume Morelli 28

Il 10 dicembre 2009, in occasione dei 20 anni della fondazione di Slow Food internazionale, si è svolto in tutto il mondo Terra Madre Day, evento collettivo di celebrazione della diversità dei cibi prodotti da comunità locali nel rispetto dell’ambiente e della sostenibilità.

Anche il Parco delle Dune Costiere tra Torre Canne e Torre San Leonardo ha partecipato quell’anno alla giornata-evento promuovendo l’attività di acquacoltura biologica. Nell’impianto tradizionale del Fiume Morelli risalente ai primi del ‘900, inserito in un contesto di pregio naturalistico e paesaggistico, è stato reintrodotto l’allevamento di cefali e anguille condotto nel rispetto dell’ambiente.

Il programma della suddetta giornata, prevedeva, l’inaugurazione dell’allevamento ittico biologico, dimostrazioni di pesca ai cefali e alle  anguille con l’impiego del “tramaglio” e delle speciali nasse per anguille, le “martaville”, interventi dei rappresentati di cariche istituzionali e regionali, visite guidate nel parco tra la spiaggia, la duna, la zona umida e l’impianto di allevamento ittico.

FestivalAmbiente

FESTIVALAMBIENTE è la rassegna di eventi estivi del Parco delle Dune Costiere di Ostuni che nel 2009 ha scelto di rendere omaggio alle affascinanti, e sempre più rare, creature luminose della notte, le lucciole.

Quest’evento intitolato IL SENTIERO DELLE LUCCIOLE , di particolare successo, si è svolto nella notte di giovedì 6 agosto in un originale ed insolito itinerario notturno in programma nello scenario altrettanto suggestivo di una delle lame più belle del Parco delle Dune Costiere, lama Fiume Morelli.

L’evento si è sviluppato da Masseria Fonte Nuova per poi inoltrarsi lungo un sentiero notturno lungo il quale i partecipanti sono stati coinvolti in una strana “caccia al tesoro” alla ricerca di lucciole tra racconti, poesia e tutto il fascino delle creature e dei suoni della notte.

L’itinerario è stato un omaggio alle lucciole e al loro importante valore di “indicatori di natura incontaminata”. L’uso infatti sempre più massiccio di pesticidi e sostanze chimiche in agricoltura ha ormai reso sempre più rari gli incontri notturni con questi particolari insetti e la scelta della location non è assolutamente casuale.

La Masseria Fonte Nuova si trova infatti al centro degli immensi e sterminati seminativi del parco e proprio in questa azienda da tempo si pratica un’agricoltura sostenibile e biologica che porta alla produzione di formaggi di produzione artigianale. Proprio questi formaggi sono stati “il simbolico premio” dell’insolita caccia al tesoro e hanno costituito la parte gastronomica dell’itinerario sul SENTIERO DELLE LUCCIOLE.

Una notte quindi all’ insegna della poesia e dell’agricoltura “amica della notte e delle lucciole”.

La rassegna di eventi estivi del Parco è promossa dal Comune di Ostuni, il CEA “Il Ginepro” ed Enerambiente, in collaborazione con le masserie del Parco, l’associazione culturale “Presepe Vivente” di Pezze di Greco ed è diretta e organizzata dalla cooperativa Thalassia, e ogni anno questi eventi vengono cambiati, rinnovati, resi sempre allettanti e particolari.

Sito web ufficiale del Parco: http://www.parcodunecostiere.org

Sommario
Data
a proposito di
Parco naturale regionale Dune Costiere
Voto
51star1star1star1star1star