Nasce in Veneto il Metadistretto del Turismo



Nasce in Veneto il primo “Metadistrettodel turismo.
Sviluppare luoghi turistici dalle potenzialità ancora inespresse, migliorare i margini di profitto per gli operatori anche in un periodo di crisi, incrementare l’offerta attraverso la Rete internet, raggiungere mercati dell’Est i cui arrivi in Veneto sono in salita anche del 20%. Tutto questo coinvolgendo albergatori, ristoratori, fiere, società di trasporto, editori turistici, ma soprattutto le 7 Province (con capofila Venezia, promotrice e ideatrice dell’iniziativa), Unioncamere, Anci, Confartigianato, Cna, Confe-sercenti, Federturismo, Confindustria, Casa, Confcommercio, Confesercenti, Casartigiani, Confturismo. La Regione Veneto sarà quindi la prima in Italia ad avere un Metadistretto del turismo che di fatto governerà un settore strategico per il territorio, favorendo i processi di internazionalizzazione in una congiuntura economica e finanziaria complessa com’è quella che in essere, le cui ripercussioni si avvertono anche nelle province venete.Nel Veneto il turismo rappresenta il 5,5% del PIL con 44mila strutture ricettive attive e 6OOmila posti letto disponibili.  Un Metadistretto del turismo può essere uno strumento prezioso per fare gioco di squadra tra pubblico e privato, per mettere in rete le imprese e i servizi, per proporre progettualità coordinate e per accedere ai fondi regionali, nazionali ed europei.
Il Veneto è la prima regione d’Italia per numero di turisti e gli ultimi dati dicono che il turismo dall’Est, come già accennato, sta aumentando del 20% all’anno, ed è un trend che non conosce freni. Il turismo in Veneto è dunque un settore trainante dell’economia della regione e anche di tutto il Nord Italia. Iniziative come questa sono perciò benvenute dagli operatori del settore, che sperano anche in quest’epoca di crisi in un rilancio dell’offerta turistica e quindi in un ritorno economico e d’immagine della regione.